Ivrea, inaugurata la Stanza Aurora: per un parto a “misura di casa"

In ospedale, nel reparto di Ostetricia e Ginecologia

Il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Ivrea adesso ha la Stanza Aurora per un parto a "misura di casa". Qui, uno spazio realizzato grazie alla donazione del Soroptimist International Club di Ivrea e Canavese, verrà fornita assistenza ostetrica e neonatale alle donne con gravidanze a basso rischio.

L'obiettivo del progetto è duplice: creare uno spazio per una nascita dolce in ospedale come a casa, dove si abbinino comfort e sicurezza in un ambiente simile a quello familiare, e contribuire a migliorare l’umanizzazione delle cure per madre e nucleo familiare nel momento del travaglio/parto e dell’osservazione post-partum. La nuova struttura, gradevole e colorata, realizzata nel reparto diretto dal dottor Fabrizio Bogliatto, è costituita da una camera da letto dotata di letto tecnico, da un bagno e da un angolo soggiorno. La coppia di futuri genitori vi trascorre tutte le fasi del travaglio e del parto e vi si trattiene con il neonato nelle sei ore successive alla nascita.

Continua la fase di umanizzazione

“Un progetto che si inserisce in quel processo di umanizzazione dei nostri Ospedali al quale stiamo dedicando da anni particolari attenzione e impegno – dichiara il Direttore Generale dell’Asl T04, dottor Lorenzo Ardissone -. Il nostro territorio ci dimostra sempre una forte solidarietà e una vicinanza sensibile, che si traducono in iniziative concrete come questa quando si riconoscono la qualità dei servizi offerti e la professionalità degli operatori. Peraltro – aggiunge – tutte le nostre Ostetricie, con specificità diverse ma sempre in un’ottica di rete, sono particolarmente attente alla tematica dell’umanizzazione delle cure”.

Ne sono un esempio la Stanza Aurora dell’Ostetricia e Ginecologia di Ivrea, la Casa Parto dell’Ostetricia e Ginecologia di Chivasso (un piccolo appartamento bilocale dedicato alle coppie che vogliono vivere l’evento parto come essere a casa propria, ma con la garanzia di un ambiente ospedaliero), la possibilità del parto in acqua o in ipnosi presso l’Ostetricia e Ginecologia di Ciriè.
“La Stanza Aurora – riferisce la Presidente del Soroptimist International Club di Ivrea e Canavese, dottoressa Gabriella Nobile – rappresenta la concretizzazione di un progetto fortemente voluto da me e dalle altre socie che da anni lavorano con impegno per realizzare la finalità del Soroptimist International, che è quella di promuovere azioni e creare le opportunità per migliorare la vita delle donne. 

L'ostetrica, una figura fondamentale

Ad accogliere la futura mamma nella “stanza del parto” e ad accompagnarla nell’esperienza della nascita sarà una figura professionale fondamentale: l’ostetrica. Tale professionista sarà accanto e assisterà, durante tutto il periodo del travaglio, la gestante che ha già conosciuto e di cui ha monitorato la gravidanza, fin dal terzo mese, durante gli incontri di preparazione al parto. Il rapporto di fiducia nato dalla reciproca conoscenza rassicurerà la futura mamma che ha chiesto di accedere al servizio e visitare l’ambiente dove intende partorire.

L’ostetrica, forte della sua competenza, vigilerà sul benessere di mamma e bambino e potrà prevenire le situazioni di rischio, in caso sorgessero problemi, chiedendo l’intervento del medico ginecologo. E’ da sottolineare, inoltre, l’importantissimo ruolo dell’ostetrica nelle ore successive al parto quando la mamma e il bambino si “riconoscono”. L’ostetrica sarà a disposizione della puerpera per insegnarle ad accudire il piccolo e a impostare un corretto allattamento al seno.  

Conclude il dottor Ardissone: “Ora, tutti e tre i Punti nascita aziendali (Ciriè, Chivasso e Ivrea, ndr) hanno adottato un nuovo modello organizzativo durante il parto, che prevede l’assistenza in autonomia da parte delle ostetriche delle donne con gravidanza a basso rischio. Si tratta di un modello già adottato con successo a Ciriè, che si integra con l’esperienza positiva pluriennale nella gestione delle donne in gravidanza a basso rischio e nella fase del puerperio fisiologico da parte delle ostetriche nei Consultori aziendali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento