Ingerisce uno spillo di 3,5 cm che rimane infilato nei bronchi: 13enne salvata

Con un intervento in endoscopia eseguito all'ospedale Infantile Regina Margherita di Torino

Immagine di repertorio

Uno spillo di 3,5 cm di lunghezza con punta ad ago ingerito accidentalmente mentre stava correndo con l’oggetto tenuto tra i denti. Questo è accaduto a una ragazzina di 13 anni, di origine egiziana, portata all'ospedale Infantile Regina Margherita di Torino.

Il corpo estraneo era rimasto tra il bronco intermedio e il bronco lombare medio destro. Subito è stata attivata l’équipe di emergenza di sala operatoria e la paziente è stata prontamente sottoposta a un complicato intervento di rimozione del corpo estraneo mediante broncoscopia rigida in modo endoscopico e non invasivo, effettuato con successo dalla dottoressa Federica Peradotto coadiuvata dalla dottoressa Valeria Boggio, dell’équipe ORL del dottor Paolo Tavormina. L'intervento è stato effettuato con la nuovissima strumentazione colonna endoscopica recentemente donata dalla Compagnia di San Paolo.

La paziente, in buone condizioni cliniche, è stata dimessa dopo 48 ore.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

  • Incidente di cantiere: autostrada chiusa in un senso, previsione riapertura in 48-72 ore

  • Giovane carabiniere investito mentre interviene su altro incidente: è gravissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento