Taglio del nastro: il nuovo pronto soccorso è realtà, ristrutturato e moderno

Oltre due milioni di euro di investimento

Il taglio del nastro (foto di Santo Zaccaria)

Torna funzionale il nuovo pronto soccorso del presidio ospedaliero di Cuorgnè che viene restituito al pubblico completamente ristrutturato e molto più moderno. Un investimento di oltre due milioni di euro che hanno trasformato totalmente i circa 500 mq del pronto soccorso, reso molto più accogliente e che da sempre è il punto di riferimento di tutto l’alto Canavese.

"Oggi finalmente - ha dichiarato il direttore generale dell’Asl To4 Lorenzo Ardissone - si completa un percosso difficile, ma siamo consapevoli che questo nuovo pronto soccorso sia la continuazione d’interscambio tra gli operatori del territorio con benefici notevoli per gli utenti".

Attualmente a Cuorgnè lavorano 252 operatori e il nosocomio canavesano svolge un ruolo strategico per un’area vasta e logisticamente articolata come quella dell’alto Canavese. Al taglio del nastro erano presenti quasi tutti i sindaci del territorio, con la sola assenza di quello di Cuorgnè che dalla Cina telefonicamente ha voluto in qualche modo, essere presente alla cerimonia.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento