Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Balla con il nipote a 105 anni, poi si rompe il femore: potrà tornare a camminare

Intervento in ospedale

 

La sera di martedì 7 gennaio 2020 è caduta rompendosi il femore poco dopo avere ballato col nipote Lino, 51 anni, ed essere stata soccorsa dal figlio 80enne. Ma la signora Maria Caruso, che il prossimo 27 maggio compirà 105 anni, è più forte di tutti e di tutto. Originaria di Mussomeli (Caltanissetta), ha vissuto lì tutta la vita ed è arrivata nella nostra città soltanto nel 2014 per stare con i figli. È vedova da una ventina di anni.

Dopo la mazurka e l'incidente, è stata trasportata in ambulanza all'ospedale Giovanni Bosco dove le è stata riscontrata una frattura complessa pluriframmentaria scomposta del femore prossimale.

Considerate le buone condizioni della paziente e ponderati i rischi e i benefici, il giorno successivo, previo consenso dei familiari e attenta valutazione anestesiologica, si è optato per un intervento in anestesia spinale, che è stato eseguito a 24 ore dall’accesso in pronto soccorso.

L’équipe ortopedica del dottor Paolo Grognardi, direttore di ortopedia e traumatologia dell’ospedale, ha lavorato per circa due ore e ha effettuato un osteosintesi della frattura con impianto di una protesi cefalica del femore destro.

La signora adesso sta bene ed è tuttora ricoverata. Nei prossimi giorni inizierà la riabilitazione, dapprima in reparto (seduta a bordo letto e deambulando con il girello nei giorni successivi) e poi in un centro riabilitativo. Infine potrà tornare a casa.

nel video nonna Maria che balla col nipote

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento