Muore per una emorragia cerebrale: donati reni e fegato

Dopo il "via libera" della Commissione

Immagine di repertorio

Hanno deciso di donare i reni e il fegato della loro parente, una donna di 82 anni di Val della Torre, morta dopo essere stata colpita da emorragia cerebrale.

Un gesto di grande umanità, quello avvenuto tra venerdì 6 e sabato 7 aprile a Rivoli, dove è avvenuta l'operazione di prelievo degli organi, donati poi a pazienti in lista d'attesa per un trapianto.

L'operazione è avvenuta solo dopo che la commissione prevista dalla legge sui prelievi d’organo - formata da un medico rianimatore, da un medico legale e da un neurologo - ha dichiarato la morte della paziente.

Poi l'inizio dell'espianto, durata dal pomeriggio di venerdì alle prime luci di sabato, con i medici dell'ospedale di Rivoli che sono stati aiutati da una equipe medica dell’Ospedale Molinette-Città della Salute di Torino.

Flavio Boraso, direttore generale dell’Asl TO3, ha ringraziato pubblicamente i familiari "che con il loro assenso hanno permesso di dare corpo alle speranze di più persone in grave difficoltà e in attesa di un organo. Ma un ringraziamento sentito e profondo va anche a tutto il personale delle equipe di sala operatoria e rianimazione dell’ospedale di Rivoli, che hanno profuso il loro impegno per portare a termine il prelievo. Infine ai familiari va un pensiero di gratitudine e vicinanza da parte degli operatori sanitari impegnati nel diffondere la cultura della solidarietà, nella certezza che il dolore per la perdita subita sarà almeno in parte alleviato dalla consapevolezza di aver offerto una nuova opportunità di vita a tante persone sofferenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Esplosione e incendio distruggono la tensostruttura, fiamme nei locali e nube di fumo

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento