Vicesindaco nella bufera per il commento a ‘Bella ciao’: “Chiedo scusa a tutti quanti”

Laura Adduce: "In questi giorni mi sono sentita smarrita. Mi dispiace". Poi conclude promettendo di rimediare con il suo lavoro futuro

Laura Adduce

Dal 25 aprile al 1 maggio. Dopo essere stata per una settimana al centro di un “vortice mediatico”, come lo definisce lei stessa, pare essere arrivata alla conclusione la vicenda della vicesindaca di Rivoli, Laura Adduce, che il 25 aprile aveva postato un video in cui affermava: "Mi è andato di traverso quel che ho mangiato". Il riferimento era alla canzone “Bella ciao” ascoltata poco prima dal balcone di casa e intonata da alcuni vicini.

In settimana non è mancata la richiesta di dimissioni e la raccolta firme (10mila, Rivoli sfiora i 50mila abitanti) a sostegno della causa. Giovedì 30 aprile Laura Adduce rimette le deleghe (Cultura e Istruzione), ma rimane vicesindaco. Infine venerdì 1 maggio, giorno della festa dei lavoratori, si scusa: "Oggi si celebra una giornata importantissima, la festa di tutti i lavoratori. Ci troviamo in un momento particolare, difficilissimo. […] In questa giornata vi prometto che onorerò e cercherò di svolgere al meglio il mio lavoro per tutti i miei concittadini. Vi chiedo scusa per l’assenza di questi giorni. Come potrete immaginare, non ho passato delle giornate serene, no… per niente. Mi sono sentita “smarrita”. Ho riflettuto molto su quanto è accaduto. Sono qui per dirvi che mi dispiace. Mi dispiace moltissimo per avervi coinvolto in questo triste vortice mediatico, recando un danno all’immagine della nostra Città. Sono qui per chiedere scusa a tutti quanti voi”.

Adduce conclude l’intervento di scuse promettendo di rimediare con il suo lavoro futuro:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“A tutti coloro che si sono sentiti offesi, oltraggiati eticamente a causa di questo mio errore. Sono profondamente addolorata a causa di questo. Ovviamente porterò le mie scuse anche nella sede istituzionale del Consiglio Comunale. Ho sbagliato, vi chiedo nuovamente scusa per l'errore commesso a cui potrò rimediare con il mio lavoro futuro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consultori: indirizzi e orari a Torino

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Divampa un incendio nel suo appartamento, donna muore intossicata

  • "Intesa Sanpaolo è nuda", gli Extinction Rebellion si spogliano davanti al grattacielo

  • Perde il controllo dell'auto che si ribalta a lato della carreggiata: grave il conducente

Torna su
TorinoToday è in caricamento