Tav, ecco l'analisi costi-benefici: "Opera bocciata"

Foietta: "E' un'analisi truffa"

E' negativo, come in effetti ci si aspettava, il verdetto dell'analisi costi-benefici sulla realizzazione della linea ad alta velocità Torino-Lione. A dire degli esperti della commissione diretta dal professor Marco Ponti, il Tav sarebbe solo un grande spreco di soldi. 
Secondo il documento, commissionato dal ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, mentre i costi dell'opera sono pari a 12 miliardi, i benefici ottenuti dall'opera sarebbero fermi a 800 milioni di euro. Un divario tra costi e benefici di 5,7 miliardi, nel migliore dei casi, ma che potrebbe arrivare anche a 8 miliardi. 

"L'analisi condotta - si legge sul sito del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti - mostra come, assumendo come dati di input relativamente alla crescita dei flussi di merce e dei passeggeri e agli effetti di cambio modale quelli non verosimili contenuti nell'analisi costi-benefici redatta nell'anno 2011, il progetto presenta una redditività fortemente negativa". 

Il dossier sul Tav, che al momento divide Lega e Movimento Cinque Stelle al Governo, sbarcherà nelle aule di Palazzo Chigi. "Il documento non l'ho ancora letto - ha commentato il vice premier Matteo Salvini che nella serata di ieri ha ricevuto il documento da Toninelli - spero di poterlo fare oggi". 

"Mi riservo di vedere nel dettaglio i numeri, ma dalle prime indicazioni mi sembra che dalla farsa si è passati alla truffa". Non usa mezzi termini il Commissario Straordinario per l'Asse Ferroviario Torino-Lione, Paolo Foietta, commentando l'analisi costi benefici del governo. "E' una analisi truffa realizzata per far quadrare i conti in base a quello che vuole il padrone", denuncia, aggiungendo inoltre che "i costi sono ampiamente gonfiati, mentre c'è una enorme sottovalutazione dei benefici ambientali e sociali".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Chissà quanto saranno costate queste illustri consulenze...

  • Chissa' perche' queste analisi non le fanno prima di gettare all'aria milioni di euro.

  • Da un lato varano le sovrattasse e gli ecoincentivi per favorire la sostenibilità ambientale dei mezzi di trasporto (provocando i disinvestimenti dell’industria dell’auto), dall’altra favoriscono il trasporto su gomma per non rinunciare alle accise e agli introiti relativi. La confusione mentale del governo ha raggiunto livelli inconcepibili

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Disavventura per due squadre di calcio torinesi: 26 giovanissimi giocatori restano intossicati

  • Incidenti stradali

    Auto contro moto sulla provinciale: morti centauro e automobilista, ferita una ragazza

  • Incidenti stradali

    Moto tampona auto in tangenziale: il centauro guidava ubriaco, denunciato

  • Meteo

    In arrivo la 'pioggia rossa': non lavate le vostre auto, potreste ritrovarle piene di sabbia

I più letti della settimana

  • Auto contro moto sulla provinciale: morti centauro e automobilista, ferita una ragazza

  • Malore alla guida, conducente morto nonostante i tentativi di rianimazione

  • Mendicante muore mentre chiede l'elemosina: ucciso da un malore

  • Non si presenta al lavoro e il datore lancia l’allarme: uomo soccorso in casa

  • Lite fuori dalla pasticceria, due donne si prendono a botte e finiscono in ospedale

  • Esplosione in un'abitazione: morta una donna di 100 anni

Torna su
TorinoToday è in caricamento