Area del Fioccardo, approvato il progetto per la riorganizzazione del sistema fognario

Vasche di raccolta, elettropompe e saracinesche per evitare danni in caso di alluvione

La piena del Po nel 2016

Sono state approvate dalla Giunta comunale, ulteriori opere di sistemazione delle sponde del Po, di fronte al Museo dell'Automobile. I lavori prevedono la riorganizzazione dell’impianto fognario nell’area del Fioccardo con un unico sfocio, dotato di un sistema di vasche di raccolta, elettropompe e saracinesche che garantisca, in ogni caso, lo scarico delle acque meteoriche e impedisca, nel caso si verifichi una piena del fiume, l’introduzione di acqua nelle tubazioni. L’intervento, per una spesa prevista di circa 426mila euro, sarà finanziato con i fondi dei ribassi di gara del cantiere per il ripristino della sponda sinistra, i cui lavori sono in fase di ultimazione.

Dopo l’alluvione del 2016, la Città ha inviato alla Regione Piemonte un elenco degli interventi da realizzare, per un costo complessivo di circa 14 milioni di euro, da trasmettere al Ministero competente. Della somma richiesta, il comune ha però ottenuto soltanto 1 milione di euro - a cui esso ha aggiunto ulteriori 500mila euro - per due interventi prioritari, riguardanti la sponda sinistra del fiume Po e nello specifico, l’area del Fioccardo. I fondi però risultano sufficienti solamente per intervenire sulla sponda sinistra del Po, nel tratta dell’alveo prospiciente il Museo nazionale dell’automobile, dove a luglio 2018 sono stati avviati i lavori di ripristino e consolidamento, che stanno per concludersi. 

“Servono maggiori fondi regionali e nazionali – ha dichiarato il presidente Damiano Carretto – per mettere in sicurezza il territorio e prevenire dissesti idrogeologici: se a Torino arrivano risorse così scarse (1 milione sui 14 richiesti) si rischierebbero danni maggiori in caso di eventi alluvionali”.

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

Torna su
TorinoToday è in caricamento