Chiamparino fa dietrofront e resta in Consiglio regionale

"Accompagnerò l'avvio dell'attività del Pd"

Ci ha ripensato Sergio Chiamparino. Il suo addio alla Regione Piemonte annunciato dopo la vittoria alle elezioni di Alberto Cirio, dovrà attendere. Almeno per il momento. L'ex governatore occuperà il suo seggio in Consiglio regionale per la seduta di apertura e anche oltre, fino a una data "da definire".

A darne notizia i consiglieri regionali del Pd che, in una nota, lo ringraziano "per avere dato la disponibilità a restare per una fase di accompagnamento della quale verrà definita, in seguito, la durata, contribuendo con la sua grande esperienza all'opposizione".

Lo stesso Chiamparino ha confermato: "Ho partecipato oggi alla riunione del nuovo gruppo regionale Pd, abbiamo convenuto sulla necessità di una mia iniziale partecipazione al lavori consiliari, in accompagnamento all'avvio dell'attività del gruppo stesso. I tempi saranno definiti in itinere - precisa l'x presidente - in coerenza con quanto già detto, quando ho annunciato che la mia uscita sarebbe stata concordata nei modi e nei tempi con la coalizione".
  

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

Torna su
TorinoToday è in caricamento