Chiamparino fa dietrofront e resta in Consiglio regionale

"Accompagnerò l'avvio dell'attività del Pd"

Ci ha ripensato Sergio Chiamparino. Il suo addio alla Regione Piemonte annunciato dopo la vittoria alle elezioni di Alberto Cirio, dovrà attendere. Almeno per il momento. L'ex governatore occuperà il suo seggio in Consiglio regionale per la seduta di apertura e anche oltre, fino a una data "da definire".

A darne notizia i consiglieri regionali del Pd che, in una nota, lo ringraziano "per avere dato la disponibilità a restare per una fase di accompagnamento della quale verrà definita, in seguito, la durata, contribuendo con la sua grande esperienza all'opposizione".

Lo stesso Chiamparino ha confermato: "Ho partecipato oggi alla riunione del nuovo gruppo regionale Pd, abbiamo convenuto sulla necessità di una mia iniziale partecipazione al lavori consiliari, in accompagnamento all'avvio dell'attività del gruppo stesso. I tempi saranno definiti in itinere - precisa l'x presidente - in coerenza con quanto già detto, quando ho annunciato che la mia uscita sarebbe stata concordata nei modi e nei tempi con la coalizione".
  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

  • Auto in fiamme nella notte: distrutti 5 veicoli in sosta

  • Accoltella il fratello dopo una violenta lite: ferito all'addome e al torace

  • Incidente alla rotonda per l'ingresso in tangenziale: mezz'ora di disagi e code

Torna su
TorinoToday è in caricamento