Caso Sea Watch, Salvini a Nosiglia: "Pensi ad aiutare gli italiani"

L'arcivescovo di Torino si è offerto per ospitare i 43 migranti da giorni sulla nave, al largo di Lampedusa

"Caro Vescovo, potrà destinare i soldi della Diocesi per aiutare 43 Italiani in difficoltà. Per chi non rispetta la legge i nostri porti sono chiusi". È la risposta su Facebook del ministro dell'Interno Matteo Salvini alla proposta di Monsignor Cesare Nosiglia. L'arcivescovo di Torino si è infatti offerto di voler farsi carico dei 43 migranti a bordo della Sea Watch 3, da due settimane al largo di Lampedusa, dopo il divieto di sbarco di Salvini, sulle coste italiane. L'imbarcazione è tedesca e batte bandiera dei Paesi Bassi pertanto il vicepremier aveva chiesto in una lettera, al suo omologo olandese, di prendersi carico dei migranti a bordo. Ma la solidaritetà europea al momento resta ancora lontana dalla realtà. 

"La diocesi di Torino - ha detto Nosiglia nella mattinata di lunedì 24 giugno, in occasione della messa per San Giovanni - è disponibile ad accogliere le 43 persone che sono a bordo della Sea Watch, senza oneri per lo Stato. Come vescovo e come cristiano sento tanta sofferenza" ha aggiunto invocando poi l'aiuto del santo patrono "che ha sempre difeso i poveri". 

“Torino ha un numero abbastanza elevato di famiglie disposte ad accogliere i migranti  - ha detto Nosiglia -, è una particolarità specifica della nostra città, non ci sono solo realtà istituzionali o del terzo settore ma anche famiglie che hanno dato la loro disponibilità. Siamo pronti. Se il governo e il ministro sono d’accordo li andiamo a prendere e li portiamo su, ma credo sia una disponibilità che potrebbe essere accolta per trovare uno sbocco a questa situazione”

Nosiglia ha quindi espresso la sua solidarietà a quanti, da un paio di notti, hanno iniziato a dormire davanti alla chiesa di San Dalmazzo per richiamare l’attenzione sulla vicenda della Sea Watch. Qualche giorno fa, dalla nave, sono stati fatti scendere donne, bambini e persone che necessitavano di cure mediche. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento