Manifestazione No Tav, l'avvertimento di Salvini: "La violenza non sarà tollerata"

Si comincia già oggi con il Festival Alta Felicità

Il ministro Salvini durante la sua visita al cantiere di Chiomonte

"Speriamo non ci siano episodi di violenza, se ci fossero verranno perseguiti come la legge prevede. Non ammetteremo violenze nei confronti di poliziotti e carabinieri". Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini, nel corso di un'intervista a Radio Anch'io, in riferimento alla manifestazione, con corteo verso il cantiere di Chiomonte, che i No Tav hanno programmato sabato 27 luglio in seguito al via libera all'opera arrivato dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. 

Il vicepremier ha sottolineato quindi che "nessun atto di violenza sarà tollerato o resterà impunito". All'appuntamento sono attesi migliaia di manifestanti, alcuni dei quali arriveranno in valle già oggi, giovedì 24 luglio, per il consueto festival musicale Alta Felicità che raduna ogni anno, i No Tav più convinti.

"Dimostreremo fin da subito la nostra vitalità. Adesso tocca a noi fermare la Torino-Lione. ", hanno annunciato i No Tav nelle scorse ore, lasciando ad intendere che quella di sabato potrà essere una giornata tutt'altro che tranquilla. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel palazzo del centro cittadino: uomo si uccide gettandosi nel vuoto

  • Ventiquattro ore dopo, nuovo dramma in autostrada: morto un 26enne

  • Scende dall'auto dopo un incidente e viene travolto da un'altra vettura: morto

  • Sbanda con l'auto e finisce contro il guardrail: morta una donna

  • Precipita dal quarto piano mentre fa lavori in casa: morto dopo l'arrivo in ospedale

  • Perde il controllo dell'auto che invade la corsia opposta: scontro frontale, ragazzo grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento