Striscia la Notizia torna a occuparsi dei roghi di via Germagnano

I residenti, stufi, hanno scritto una lettera a Mattarella

Finardi intervistato da Striscia

Striscia la Notizia, dopo il 2015, torna a occuparsi dei roghi di via Germagnano. I residenti, stufi dei fumi che sprigionano dai rifiuti dati alle fiamme da ignoti vicino al campo nomadi, hanno addirittura scritto una lettera al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. 

A prendere l'iniziativa Federica Fulco, presidente di Torino In Movimento ed ex presidente del coordinamento dei Comitati Spontanei Torinesi che compare anche nel video di Striscia con lo striscione "Basta fumi tossici": "L'aria è irrespirabile - lamentano i cittadini - e non si possono nemmeno più aprire le finestre".

Nella puntata viene anche interpellato l'assessore alla Sicurezza del Comune di Torino, Roberto Finardi: " i cittadini hanno ragione - commenta davanti alle telecamere - : bruciare rifiuti, creare roghi è vietato per tutti, per qualunque etnia. Ci impegneremo per risolvere il problema e speriamo, la prossima volta, di portarvi buone notizie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

Torna su
TorinoToday è in caricamento