Decreto sicurezza, Chiamparino: "È ufficiale, faremo ricorso"

Il Piemonte fa asse con altre regioni italiane

Come già annunciato nei giorni scorsi, è arrivata la conferma. Il presidente Sergio Chiamparino ha annunciato, così come altre Regioni italiane tra cui l'Umbria, che la Regione Piemonte presenterà ricorso contro il Decreto Sicurezza del Governo:

“Ci rivolgeremo alla Corte Costituzionale - ha detto - : proprio stamattina ho avuto conferma dalla nostra avvocatura - che su questo si sta anche confrontando con i colleghi della Regione Toscana - che esistono le condizioni giuridiche per il ricorso alla Consulta, visto che il decreto, impedendo il rinnovo del permesso di soggiorno per motivi umanitari, avrà ripercussioni sulla gestione dei servizi sanitari e assistenziali, di nostra competenza. Servizi che la Regione ha finora erogato ai migranti interessati".

Il rispetto dei diritti civili innanzitutto

La contestazione non vuole essere un atto di disobbedienza ma piuttosto il rispetto di un principio civile fondamentale: quello secondo cui una persona che sta male, necessita di cure e di accoglienza. "Noi continueremo a fornire le cure necessarie - ha proseguito Chiamparino -, ma sono evidenti le gravi conseguenze che il decreto avrà sul territorio regionale, creando di colpo una massa di “invisibili” di cui in qualche modo la Regione e i Comuni dovranno comunque occuparsi, nel campo della sanità e delle politiche sociali, con evidenti e paradossali ripercussioni negative proprio sul terreno della sicurezza e della convivenza civile”.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • Funghi, come raccoglierli in sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Due auto e una moto si scontrano: feriti i tre conducenti, strada chiusa

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento