Primarie Nichelino: Riggio vince in estremis, ma è polemica sul voto

Angelino Riggio vince le Primarie del Pd a Nichelino, sbaragliando la candidata Carmen Bonino che, in dubbio sull'esito del voto, promette di fare ricorso ai garanti del Pd torinese

Una guerra all'ultimo sangue o, forse è meglio dire, all'ultimo voto, anche se la differenza, in questi casi, non è mai troppa. A Nichelino, nel giorno delle Primarie del centrosinistra Angelino Riggio sconfigge l'assessore allo Sport e alle Pari Opportunità Carmen Bonino per soli 38 voti (40,86%) su 5633 (i votanti erano 5810), incassando il sostegno di buona parte degli abitanti. Buon risultato anche per Alessandro Azzolina (Sel) che ha incassato il 18,95% dei voti.

Un testa a testa inatteso, che riporta la cittadina sotto le ali degli esponenti di Cuperlo e crea ulteriori discrepanze fra i cittadini che hanno scelto il sindaco renziano Giuseppe Catizone: “Abbiamo vinto con l’allegria e con la partecipazione - ha detto Riggio - e faremo ripartire Nichelino”. Sarà quindi l'altra corrente del Pd a rappresentare il candidato sindaco Catizone alle elezioni di maggio ed è proprio su questo punto che si aprono le polemiche.

Il comitato di Carmen Bonino vuole vederci chiaro, perchè qualcosa non convince: secondo quanto riferito anche da Salvatore Buglio, segretario del Pd di Nichelino, ma anche primo sponsor della candidata perdente, a votare sarebbero stati anche esponenti di altri partiti: "La competizione è stata drogata da attori esterni alla coalizione", ha affermato Buglio al termine dello spoglio. L'opposizione, dunque, non riconosce l'esito del voto ed è intenzionata a fare ricorso ai garanti del Pd torinese: nel mirino il  vice sindaco Filippo D’Aveni (Moderati) ed il candidato sindaco indipendente Franco Fattori (ex Pd). Estraneo alla vicenda il sindaco Giuseppe Catizone che, da noi contattato, ha deciso di non rilasciare dichiarazioni in merito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento