Tav, Salvini: "L'analisi costi-benefici non mi convince"

Foietta: "È un documento omertoso"

"L'analisi costi-benefici non mi convince". Matteo Salvini confessa di nutrire dubbi dopo aver letto il dossier sulla Torino-Lione, commissionato dal ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli e realizzato dal team di Marco Ponti. "In generale, più veloci viaggiano le merci e le persone e meglio è" ha ribadito il ministro dell'Interno parlando di Tav, a margine della presentazione del rapporto Agromafie a Roma, mentre non si placano le polemiche sulla mancata firma della relazione costi-benefici di Pierluigi Coppola, unico componente della commissione di Ponti, contrario ai dati forniti dall'analisi.

Il "dissidente"

Coppola avrebbe infatti realizzato una sorta di "contro-dossier" dove ha spiegato punto per punto a Toninelli, i numeri sui quali non si sarebbe trovato d'accordo. "L'analisi costi-benefici è una sola - ha tenuto a precisare il ministro delle Infrastrutture -. Ponti ha dato il suo contributo ma il suo è un intervento da ingegnere e non da economista". E dà la sua piena fiducia al team di Ponti confermando che il suo lavoro "è stato fatto in maniera indipendente, anzi sulla parte relativa ai benefici, lo stesso Ponti dice di essere stato di manica larga. E ne sono enormemente felice, perché io non ho nessun pregiudizio sull'opera - conclude - , ma ho la volontà e la responsabilità di evitare che si sprechino denari pubblici"

"Documento omertoso" 

Contro l'analisi costi-benefici voluta dal governo, si è scagliato anche, nel suo ultimo giorno di incarico, il Commissario dell'Osservatorio per la Torino-Lione Paolo Foietta che ha definito il documento "omertoso e pieno di errori macroscopici. Una atto che presenta dei numeri ma che non dice come sono stati costruiti".

"I numeri negativi nel dossier sul Tav - aveva commentato qualche giorno fa  il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino - non stupiscono. Per fare una battuta, considerata la nota predilezione del prof. Ponti per il trasporto su gomma rispetto a quello su rotaia, affidargli lo studio è stato un po' come affidare a Dracula la guardiania della banca del sangue".
  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

  • Incidente di cantiere: autostrada chiusa in un senso, previsione riapertura in 48-72 ore

Torna su
TorinoToday è in caricamento