menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Espulsa dal Pd l'ex sindaco di Avigliana, con lei vicesindaco e assessore

Il Pd del Piemonte ha espulso dal partito tre amministratori locali di Avigliana. I tre alle ultime amministrative avevano sostenuto il candidato sindaco Angelo Patrizio, esponente No Tav che ha vinto le elezioni

Tra amministratori di Avigliana sono stati espulsi dal Pd piemontese. I provvedimenti, presi da alcuni consiglieri regionali secondo i quali "le purghe non hanno futuro", hanno come motivazione il fatto che l'ex sindaco Carla Mattioli oggi assessore, l'ex vicesindaco Arnaldo Reviglio ora consigliere comunale, e l'assessore Andrea Archinà, durante le ultime amministrative abbiano sostenuto il candidato sindaco Angelo Patrizio, esponente No Tav che ha vinto le elezioni, mentre il Pd aveva sostenuto Aristide Sada.

In un documento comune i consiglieri regionali Nino Boeti, Davide Gariglio, Mauro Laus, Stefano Lepri e Gianna Pentenero sostengono che "un partito che espelle e non accoglie non ha futuro. Pensavamo che in un momento di crisi dei partiti - concludono - sarebbe stato utile ripartire e prendere atto degli errori, invece si preferiscono le purghe".

"Abbiamo appreso con sorpresa - affermano i consiglieri - che la Commissione di Garanzia, in pura applicazione dello Statuto del Partito, ha espulso Mattioli, Archinà e Reviglio, eletti nelle scorse elezioni 'in lista contrapposta e diversa da quella autorizzata dal Pd'. Ricordiamo che ad Avigliana il simbolo del Pd non era rappresentato, e che in entrambe le liste civiche erano candidati iscritti del Pd, e ancora che in quella vincente erano presenti tutti gli amministratori uscenti del Pd, tra cui gli espulsi".

Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Giacomo Grippa
    Giacomo Grippa

    Le CRIMInarie in 5Stelle per non parlare di quello che si e' verificato anche nell'Uaar.

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Passaggio e arrivo del Giro d'Italia, le modifiche alla viabilità giovedì e nel fine settimana

  • Cronaca

    Dopo quasi cinquant'anni, risolto il giallo del cadavere senza nome

  • Offerte di lavoro

    Lavoro, Leroy Merlin assume per nuova apertura in corso Giulio Cesare

  • Cronaca

    Il Giro d'Italia si conclude a Torino: il percorso di due giorni di festa

Torna su