Salvini: "Basta terroni! Fuori dall'Italia". Ma il manifesto è un falso

Il poster è comparso vicino a Palazzo Nuovo

Matteo Salvini

A distanza di pochi giorni dalla comparsa del murales che ritraeva il ministro dell'interno Matteo Salvini a testa in giù, ora a fare notizia è un manifesto che nuovamente lo riguarda. Ma si tratta di un falso. In corso San Maurizio, accanto alla sede universitaria di Palazzo Nuovo, è comparso un cartellone che pubblicizza un incontro con tanto di luogo e data - finti - con Salvini e che riporta il suo volto vicino alla scritta "Basta terroni! Fuori dall'Italia".

Un fake naturalmente che il capogruppo in Comune e segretario torinese della Lega Nord, Fabrizio Ricca, il cui nome compare anche sul poster, ha prontamente provveduto a segnalare con tanto di foto. "Potete dipingerlo a testa in giù - scrive Ricca su Facebook - , potete mettere cartelloni finti per denigrarlo ma dovete farvene una ragione, l'Italia è con Salvini! La vostra paura è la nostra forza". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Il manifesto e' vero, non e' vero cio' che vi viene affermato (si puo' dire lo stesso di quasi ogni intervista a politici, di ogni colore).

  • pardon... il discorso... t9

  • condivido stanco stanco.. infatti non sanno più a che santo votarsi dopo aver perso le elezioni.. e caso strano salvini deve essere responsabile z i soldi fregati da bossi. mentre la boschi e renzie x i rispettivi padri?!?! se si USA questa unità di misura il discografico vale anche x loro...

  • Non sanno piu' cosa inventarsi,questi piddini sfigati!!!

  • anche se e' un fake pero'

  • Alle zecche tira il cul@

  • L'ultima speranza della sinistra, mettere gli italiani gli uni contro gli altri con notizie false....

  • Ma hai capito dove è apparso il manifesto? A palazzo nuovo uno dei covi della sinistra cittadina.

  • partendo dal presupposto che tutti siamo terroni, forse l'unico non terrone è colui che abita al polo nord, trovo stupido ed infantile questa forma di presa in giro a prescindere da chi è la vittima designata. la protesta si fa con il confronto ponendo domande e ascoltando le risposte.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Esplosione nel capannone: uomo ustionato in modo grave

  • Incidenti stradali

    Fuori strada con la bicicletta: atterrato elisoccorso, è grave in ospedale

  • Incidenti stradali

    Bimba nata dopo l'incidente: ore decisive, piccoli miglioramenti 

  • Cronaca

    La friggitrice prende fuoco, il fumo invade la pizzeria: paura clienti e personale

I più letti della settimana

  • Più 42 nuovi negozi e 600 addetti: Settimo Cielo è il parco commerciale più grande d’Italia

  • Investita da un’auto mentre attraversa la strada: donna morta

  • Investita all'ultimo mese di gravidanza: caccia al pirata della strada. Poi parto miracoloso in ospedale

  • Tragedia nell'azienda: morto un giovane ingegnere

  • Una città intera piange Mattia: aveva solamente sei anni

  • Brutto incidente in tangenziale: ragazza in ospedale, traffico paralizzato

Torna su
TorinoToday è in caricamento