Maltempo, Cirio firma per il Piemonte la richiesta di emergenza

Danni ingenti a infrastrutture, edifici e all'agricoltura

Il governatore del Piemonte Alberto Cirio ha firmato ieri, venerdì 23 agosto, nel Cuneese, la richiesta di stato di emergenza per l’intera regione in seguito ai danni provocati dal maltempo. La richiesta riguarda in particolare i danni a infrastrutture ed edifici mentre nelle settimane precedenti sono state avviate le procedure per chiedere lo stato di calamità relativo ai danneggiamenti subiti dall'agricoltura.

Il presidente ha effettuato un sopralluogo a Barge, in località Assarti, dove ieri è crollato un ponte, e via Bricco Luciano; in seguito si è recato a Cardè, altro comune colpito dal maltempo.

"Ho già programmato - ha dichiarato Cirio - di recarmi nei prossimi giorni su tutti i territori colpiti per confrontarmi sulla situazione attuale e gli interventi futuri. Oggi sono stato a Barge nel Cuneese, lunedì 26 agosto sarò a Vercelli e Alessandria, lunedì 2 settembre a Chieri e Asti e giovedì 5 settembre nel Verbano Cusio Ossola. Stiamo agendo in fretta e ci aspettiamo che altrettanto faccia lo Stato, stanziando le risorse necessarie a mettere in sicurezza il Piemonte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

  • Carne e pesce in cattivo stato di conservazione: denunciato titolare di un negozio

  • Paziente si lancia dalla finestra dell'ospedale: è gravissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento