Tav, il ministro Toninelli licenzia l'unico esperto favorevole all'opera

In settimana Conte potrebbe dare il via alla Torino-Lione

Mentre nell'ambiente si vocifera che il premier Conte a giorni dirà sì alla Torino-Lione, ed è dunque rischio caos nel M5S, l'esperto del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, dalla Commissione costi-benefici sulla Tav, Pierluigi Coppola, è stato licenziato dal ministro Danilo Toninelli. Con una mail certificata. Un gesto che ha sollevato perplessità, visto e considerato che Coppola è stato l'unico a dissociarsi dalla valutazione negativa sulla Tav elaborata dalla commissione costi benefici, guidata da Marco Ponti, notoriamente No Tav convinto.

"Basta no e rinvii"

La mossa non è piaciuta al vice premier e ministro dell'Interno Matteo Salvini: "Mi sembra che gli italiani abbiano chiesto più sì e se l'unico atto del ministro Toninelli sulla Tav è licenziare l'unico professore a favore, mi sembra che non ci siamo proprio". E ribadendo l'importanza dell'opera ha aggiunto: "Presto andrò a far visita ai cantieri. La Tav è un'infrastruttura fondamentale e non sono più accettabili no, ritardi e rinvii da parte del ministro Toninelli; non solo sulla Tav, ma mi risulta che ci sono decine e decine di opere pubbliche in tutta Italia, al nord al centro e al sud, ferme al ministero delle Infrastrutture". E ancora:" Se uno fa il ministro dei Trasporti - ha proseguito Salvini - deve lavorare per far viaggiare gli italiani, non per fermarli e lasciarli a piedi, quindi questa è una questione che bisogna superare immediatamente".

Un licenziamento che era nell'aria

L'allontanamento di Coppola era stato anticipato qualche giorno fa dal parlamentare torinese Davide Gariglio che ha aggiunto: " L'epurazione, da parte del ministro, di chi si rifiuta di manipolare una indagine pubblica è un atto gravissimo e testimonia l'arroganza e l'incapacità di Toninelli e del M5S di motivare con argomenti oggettivi e scientifici le loro scelte politiche dannose ed ideologiche".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La mail di licenziamento  a Coppola - hanno commentato il capogruppo di Forza Italia in Regione Piemonte Paolo Ruzzola e il deputato Roberto Rosso, componente della Commissione Trasporti e vicecoordinatore regionale degli azzurri in Piemonte - rappresenta un pericoloso precedente per lo Stato italiano perché dimostra come per il Movimento possano esistere rapporti di lavoro solo se si è allineati con i loro mood, slogan e linea di pensiero. Presenteremo sia in Consiglio regionale sia in Parlamento un ordine del giorno per esprimere la nostra contrarietà ad azioni ritrosie che nulla hanno a che fare con la storia democratica delle nostre istituzioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Ambulante positivo al coronavirus va al mercato a vendere frutta e verdura: denunciato

  • Tragedia nel bosco: ragazzina di 16 anni trovata impiccata a un albero

  • "L'abbraccio tricolore" delle Frecce, lo spettacolo nel cielo di Torino: foto e video

  • Bimba di sette anni morsa da una vipera mentre passeggia con i genitori: è grave

  • Uccide una donna a colpi di pistola nel piazzale del supermercato, poi si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento