Olimpiadi 2026, Chiamparino riapre una porta: “Torino e le valli si mettano a disposizione“

“Gli impianti per gli sport invernali, sul territorio, sono d’eccellenza”

Il capitolo Olimpiadi potrebbe non essere chiuso per Torino. A dare ancora un barlume di speranza affinché la città e le sue valli possano avere un ruolo ai Giochi Invernali del 2026, il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, forte dell’esperienza del 2006:

“Sappiamo tutti com’è andata la questione - ha dichiarato il governatore -. Come Regione abbiamo fatto di tutto per sostenere la candidatura di Torino e delle valli, che ritenevamo essere comunque la più forte, e ora è inutile piangere sul latte versato. Resta tuttavia aperta una strada - ha aggiunto -: quella della responsabilità. Abbiamo impianti per le discipline della neve e del ghiaccio di alto livello e ritengo, che se serve a rendere la candidatura italiana più forte, Torino e le valli debbano mettere a disposizione le loro risorse”.

Chiamparino, uno dei primi sostenitori delle Olimpiadi bis, non ha mai nascosto il suo desiderio che Torino e il territorio montano potessero rientrare in qualche modo nel progetto di candidatura. Proprio oggi pomeriggio, mercoledì 24 ottobre, il presidente ne discuterà con la sindaca Chiara Appendino e la Città Metropolitana. L’opzione potrebbe, in extremis, riaprire la porta dell’occasione a cinque cerchi, al capoluogo sabaudo e alle sue valli che tanto avevano auspicato il ritorno delle gare olimpiche sul territorio, per il rilancio dello stesso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

  • Incidente di cantiere: autostrada chiusa in un senso, previsione riapertura in 48-72 ore

Torna su
TorinoToday è in caricamento