Firme false Pd: in 19 chiedono di costituirsi, c'è anche Cota

Oggi al tribunale di Torino l'udienza preliminare. A giorni il pronunciamento del Consiglio di Stato

A giorni si attende il pronunciamento del Consiglio di Stato sulla vicenda delle firme false legate alle liste a sostegno di Sergio Chiamparino, attuale presidente della Regione Piemonte. 

Nel frattempo sono diciannove, tra elettori comuni, l’ex presidente Roberto Cota ed esponenti della Lega Nord piemontese, coloro che hanno chiesto di costituirsi parte civile all'udienza preliminare, in tribunale oggi a Torino. 

Tra le richieste di parte civile anche quella dell'esponente del Carroccio Patrizia Borgarello che, presentando ricorso al Tar, aveva di fatto dato avvio al procedimento amministrativo. 

Il giudice deciderà se ammettere o meno le parti civili, mentre la difesa è invece orientata a chiedere il rinvio di una decina di giorni dell'udienza per attendere il pronunciamento del Consiglio di Stato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Sciopero mezzi pubblici venerdì 24 gennaio: i dettagli

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento