Turismo nella natura a Torino, nasce il primo Urban Eco Village d'Europa

All'ingresso del parco Unesco lungo il Po, un campeggio ecosostenibile e un ristorante tipico che riutilizza l'energia termica del forno

Il campeggio Grinto

Al confine tra Moncalieri e Torino ha aperto a marzo 2017 Grinto, un campeggio ecosostenibile con ritstorante tipico che è anche il primo Urban Eco Village d'Europa nonché una nuova opportunità turistica per Torino, dove potranno arrivare anche campeggiatori e camperisti che non rinunciano al contatto con la natura neanche quando visitano le grandi città.

“Grinto Camping & Food Experience” si trova infatti nel Parco delle Vallere che, insieme ad altre aree del territorio fra il Po e la Collina torinese, fa parte del parco “Collina Po” diventato Riserva Urban MAB (“Man and the Biosphere) UNESCO dal 2016: precisamente, è proprio alle Vallere che la confluenza tra Po e Sangone costituisce il “km 0” della riserva Unesco.

In quest’area di rilevanza culturale e naturalistica, Grinto ha a disposizione una nuova struttura ricettiva progettata per un turismo sostenibile e responsabile e attenta al basso impatto ambientale così come all’utilizzo di energie alternative. Perciò tutte le luci utilizzate sono esclusivamente a led, è disposto riutilizzo delle acque reflue per l'irrigazione e i wc, la struttura è alimentata da fonti come pompe di calore, impianti fotovoltaici e grazie al riutilizzo di energia termica generata dal forno per le pizze. L’immobile che ospita la reception e il ristorante, interamente costruito in legno e studiato per non disperdere energia termica, è il più grande della Città, mentre il ristorante, aperto anche a chi non è ospite del campeggio, propone in chiave contemporanea i piatti della cucina tradizionale piemontese, con attenzione alla stagionalità, alle materie prime e alla loro provenienza.

Una superficie di 25.000 metri quadrati, 50 aree di campeggio per camper, caravan e tende, un ristorante e bar con annesso spaccio per la promozione e vendita di prodotti tipici piemontesi: il tutto alle porte di Torino, il cui centro è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici o con la bici lungo la pista ciclabile che costeggia il Po, per un cicloturismo piuttosto inedito per la nostra città. 

Potrebbe interessarti

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

  • Peperoncino: tutti i rimedi al bruciore

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

  • Rimane appesa alla ringhiera del balcone poi cade nel vuoto: ragazza in gravi condizioni

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento