Elezioni, Bragantini chiede il riconteggio alle Vallette

Soltanto 159 voti in meno rispetto ad Augusta Montaruli

Paola Bragantini ha chiesto il riconteggio dei voti. Nel Collegio delle Vallette dove l'esponente di centrodestra Augusta Montaruli (FdI) si ė imposta per soli 159 voti - un margine che potrebbe davvero essere rimesso in discussione - l'atmosfera è tutt'altro che tranquilla.

Oltre 3800 schede nulle 

Sarebbero circa 3850 le schede elettorali ritenute non valide dagli scrutatori impiegati al seggio: dato che farebbe sperare la Bragantini che ha deciso di avvalersi del supporto dell'avvocato Vittorio Barosio, lo stesso che negli anni si è occupato delle vicende legali del Pd, salvando Sergio Chiamparino dal famoso caso delle firme false.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'avvocato Barosio chiederà di accedere agli atti ufficiali del seggio per verificare che i conteggi delle schede corrispondano effettivamente al dato finale. Sarà poi il Parlamento, se interpellato dagli avvocati, e non il Tar, a rivalutare l'esito del seggio. Ma potrebbero volerci mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Rapina in farmacia, poi arrivano i parenti del malvivente: 12 volanti per fermarli

  • Trovato il cadavere Vincenzo (per tutti Franco) in riva al fiume: probabile suicidio

  • Annuncia di volersi suicidare: ripescato il suo corpo nel fiume

  • Il Comune lancia i buoni spesa: una piattaforma web e un call-center per l'accesso

  • Terremoto in Valsusa e Val Sangone, l'epicentro è stato a Coazze

Torna su
TorinoToday è in caricamento