Appendino dopo il calo in città: "Abbiamo dovuto fare scelte difficili"

Meno -5% rispetto al 2016

Appendino al voto

Trionfo su scala nazionale del Movimento 5 Stelle che a Torino perde il 5% in termini percentuali rispetto alle amministrative 2016 e viene scavalcato dal Pd, che torna primo partito della città.

E la sindaca pentastellata Chiara Appendino oggi commenta il risultato guardando allo scenario nazionale e alla distribuzione del voto: “Emerge un paese spaccato in due, un segnale di cui il prossimo governo dovrà tener conto. Le urne ci restituiscono un risultato storico per il M5S. Congratulazioni a Luigi Di Maio e a tutte le persone che ci hanno sostenuto in questa difficile campagna elettorale”.

Chiara Appendino si sofferma poi su Torino, analizzando i dati che emergono dal territorio

“E’ possibile affermare che il M5S, prendendo come riferimento la Camera dei Deputati, ha riconfermato il numero di voti delle scorse Comunali mentre ha avuto un leggero calo rispetto alle politiche del 2013. In questo anno e mezzo abbiamo fatto alcune scelte dettate dal gravoso impegno di rimettere in ordine i conti della Città per evitarne il dissesto. Non ci siamo sottratti in alcun modo a questa responsabilità e non lo faremo fino a quando questo obiettivo non sarà stato raggiunto”. 
 

 Il grafico e i dati definitivi su cui la Sindaca di Torino, Chiara Appendino, ha commentato i risultati delle elezioni politiche

dati elezioni 2018-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento