"Facce da elezioni" tra ironia e fantasia: i manifesti elettorali che si vedono in città

La gallery con i volti dei candidati, protagonisti alle elezioni del 26 maggio

L'onnipresente Roberto Rosso

A pochi giorni dal voto per l'elezione del nuovo Governatore del Piemonte e del Consiglio regionale, spopolano in città e anche sul web, i manifesti dei candidati presidenti e consiglieri. Molti in giro i cartelloni che ritraggono i protagonisti all'appuntamento elettorale di domenica 26 maggio. Da quello più normale e sobrio a quello più originale e multietnico, ce n'è davvero per tutti i gusti.

Il centrodestra

Il candidato onnipresente per eccellenza è Roberto Rosso per FdI. Il suo volto accanto allo slogan "Torino può fare di più" occupa ogni spazio pubblicitario di Torino, davanti a scuole e uffici, ai giardini e sulle bacheche dei mezzi pubblici. Tanto che il gruppo Facebook Accademia Mematori Torinese gli ha dedicato un meme spiritoso dove un attonito Spider Man in cima a un tetto, osserva l'ennesimo suo cartellone elettorale sul muro del palazzo di fronte e commenta: "Everywhere I go, I see his face" (Ovunque io vada vedo la sua faccia) .

Soprattutto sul retro dei bus si può vedere il manifesto del candidato presidente alla Regione per il centrodestra Alberto Cirio. E lo slogan "Un'altra velocità per il Piemonte" - che fa chiaramente riferimento alla Torino-Lione, uno dei punti fondamentali della sua campagna elettorale - non potrebbe essere più azzeccato. 

Gioca con il suo nome il candidato Alessandro Speranza di Forza Italia, a sostegno di Cirio che nella giornata di martedì 21 maggio ha concluso la campagna elettorale allo Sporting Dora di corso Umbria. Sul suo manifesto lo slogan: "In Regione ci vuole Speranza". 

Il centrosinistra

Sceglie la sobrietà il presidente uscente Sergio Chiamparino che per la sua campagna elettorale, vuole sul manifesto un suo primo piano accanto alla scritta "Il 26 maggio è ora di dire sì".  

Circola per la città, negli ultimi giorni, anche il manifesto in versione araba, della candidata al Consiglio regionale per il Pd, Nadia Conticelli. Sotto la sua foto, si può notare la scritta rivolta agli elettori di madrelingua araba che, probabilmente traduce lo slogan nella versione in italiano: "Vicina ai cittadini, ma davvero". 

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

Torna su
TorinoToday è in caricamento