Quattro firme in più rispetto a quelle previste: e il candidato sindaco viene escluso

Presentato il ricorso

Paolo Allais

Essere escluso dalla tornata elettorale per le amministrative del prossimo 26 maggio 2019 per aver presentato quattro firme in più rispetto alle 60 previste.

Sembra uno scherzo ma è quello che è accaduto all'ex sindaco di Coazze, Paolo Allais, classe 1948, candidato - o forse sarebbe meglio dire ex candidato - con la lista civica "Per Coazze con Coazze".

Allais avrebbe violato l’articolo 3 della legge 81/1993, che prevede la raccolta di 60 firme a sostegno di un candidatura a sindaco, essendo Coazze un Comune fino a 5mila abitanti.

Ma l'ex sindaco ne ha presentate 64, con la sottocommissione elettorale circondariale di Avigliana che ne ha dichiarato l'inammissibilità della lista e, di conseguenza, della candidatura a primo cittadino. 

Allais ha già presentato ricorso, che sarà discusso in pochi giorni, visto l'avvicinarsi dell'appuntamento elettorale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento