"Quel palco serve alle majorettes": il sindaco "sfratta" Matteo Salvini

Lega costretta a cambiare piazza

Il neo ministro Matteo Salvini

Al turno di ballottaggio mancano ancora dieci giorni. Ma ad Orbassano è già "guerra" tra l'attuale amministrazione comunale, in quota Forza Italia, e il gruppo che sostiene il candidato della Lega Nord, Giovanni Falsone.

Il sindaco forzista, Eugenio Gambetta, ha infatti negato l'utilizzo del palco comunale di piazza Umberto I, dove ha anche sede il municipio, per il comizio elettorale che vedrà protagonista domani, venerdì 15 giugno, dalle 15, il leghista Matteo Salvini, neo ministro dell'Interno nel governo guidato da Giuseppe Conte.

Gambetta - che appoggia la candidata di Forza Italia, Cinzia Bosso, nonchè sua moglie - infatti, ha reso noto come Salvini non potrà fruire del palco, perché sullo stesso dovranno provare le majorettes, che da tempo hanno in programma uno spettacolo. Un palco molto grande, che occupa gran parte della piazza, rendendo così difficoltoso l'organizzazione del comizio.

La Lega Nord cittadina ha "preso atto della situazione" ed ha spostato il comizio in piazza Della Pace, storica sede del mercato cittadino. Ma non senza polemiche: "Per il sindaco la priorità sono le majorettes e non il ministro dell'Interno. Ne prendiamo atto".

Orbassano palco Salvini-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • Ogni giorno portava la sua fidanzata lungo la provinciale per farla prostituire: arrestato

Torna su
TorinoToday è in caricamento