Elezioni in dubbio per Mappano ma i candidati sindaco sono cinque

Le vicine Borgaro e Leinì chiederanno al Consiglio regionale di ritirare la legge che istituisce Mappano comune, per i danni erariali che potrebbe causare

Al centro l'aspirante sindaco Valter Campioni

A un mese dalle elezioni, Mappano, da poco riconosciuto come comune dopo una lunga battaglia dei suoi abitanti, aspira a eleggere il suo primo sindaco.

Ma un ricorso al Tar di delle adiacenti Borgaro e Leinì, rischia di impedirlo anche questa volta. I due comuni, che a Mappano dovrebbero cedere territorio e risorse - 250 mila euro di perdita strutturale per Leini, più di 700 mila per Borgaro - chiederanno al Consiglio regionale di ritirare la legge che istituisce Mappano comune, per i danni erariali che potrebbe causare. E mentre i mappanesi attendono una svolta, tenendo le dita incrociate, i candidati sindaco sono ormai ufficiali. 

Ad aspirare a diventare il primo sindaco della storia di Mappano, Valter Campioni sostenuto dal Pd; Luigi Longobardi per il Movimento Cinque Stelle; Roberto Tonini per la lista "Facciamo Mappano"; Francesco Grassi per "Mappano in Comune" e Luigi Gennaro che ha formato la lista "Mappano Mettiamoci il Cuore". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Esplosione e incendio distruggono la tensostruttura, fiamme nei locali e nube di fumo

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento