Case popolari, modalità e scadenze per ottenere un appartamento a Torino

Ogni anno vengono assegnati circa 550 alloggi

Le case popolari di via Ivrea

Chi avrà intenzione di richiedere una casa popolare, avrà tempo per presentare domanda fino all'11 maggio. Sono queste le scadenze previste dal nuovo Bando generale del Comune di Torino per la raccolta dei moduli che, per il prossimo quadriennio, consentiranno di definire le graduatorie finalizzate all’assegnazione in città degli alloggi di edilizia sociale. Attualmente nel comune di Torino gli alloggi di edilizia sociale sono quasi 18mila e ogni anno vengono assegnati circa 550 appartamenti. 

I requisiti indispensabili 

Per avere le carte in regola per poter partecipare al bando per ottenere una casa popolare, è necessario risiedere o prestare regolare attività lavorativa a Torino da almeno tre anni, avere un reddito Isee non superiore a 21.034,41 euro, dimostrandolo tramite il modello Isee in corso di validità, e non essere proprietari di un alloggio adeguato per dimensioni e caratteristiche alle esigenze del nucleo familiare.

I documenti necessari 

Le domande di partecipazione al Bando generale devono essere compilate su moduli predisposti dal Comune, che sono distribuiti gratuitamente presso le sedi di ogni Circoscrizione, il centro di raccolta di corso Peschiera 193, i servizi Informacittà e Urp di piazza Palazzo di Città 9/A e la sede ATC in corso Dante 14. I moduli sono inoltre reperibili sul sito web della Città all’indirizzo www.comune.torino.it/informacasa.

Il modulo di domanda, firmato e munito di marca da bollo da 16 euro, dovrà poi essere consegnato a mano dal richiedente o, con delega, da un familiare convivente o un terzo incaricato al centro di raccolta di corso Peschiera 193 oppure alla sede comunale di via Corte d’Appello 10.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Emergenza smog: continua lo stop a tutti i veicoli diesel fino agli Euro 5

  • Ragazza investita dal treno, morta: è stato un incidente. Circolazione ferroviaria bloccata

Torna su
TorinoToday è in caricamento