Appendino non va all'incontro con le Circoscrizioni: "Sgarbo istituzionale"

Si inasprisce la polemica

Chiara Appendino diserta la riunione di Comitato di coordinamento del decentramento con le circoscrizioni e il clima si fa ancora più teso. Dopo la lettera della sindaca ai presidenti che annunciava il taglio di 400mila euro ai bilanci circoscrizionali, la situazione quindi non si alleggerisce. Al suo posto si presentano gli assessori Sergio Rolando e Marco Giusta e la motivazione è ben presto spiegata: la prima cittadina non ha più la delega al decentramento che ora è proprio in mano a Giusta.

Poco importa, i presidenti di Circoscrizione non l'hanno presa bene: " Un segnale tanto chiaro quanto inquietante - si legge in una nota diffusa dalle Circoscrizioni - e uno sgarbo istituzionale che dice molto della considerazione che la sindaca e la sua maggioranza hanno del decentramento amministrativo". Per ribadire l’importanza e il ruolo del decentramento amministrativo, il 1 marzo alle 19.30, presso la sala Consiglio di via Campana, ci sarà un incontro pubblico sul tema al quale sono invitati tutti i cittadini interessati a un incontro pubblico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento