Caccia: Sacchetto non si dimetterà, nonostante le polemiche

In seguito alla sospensione della stagione venatoria da parte del Tar, erano state chieste le dimissioni dell'assessore all'agricoltura Claudio Sacchetto, che ha anche la delega alla caccia. Ma l'interessato le esclude

 

"Ribadisco che la mia delega sarà messa a disposizione del presidente Cota, non intendo però rassegnare le dimissioni perché ho la piena fiducia del Governatore, con il quale anche in questi giorni ho avuto un dialogo costante".
 
Con questa dichiarazione l'assessore all'Agricoltura Claudio Sacchetto, titolare anche della delega alla Caccia, esclude la possibilità che di dimettersi in seguito alle polemiche seguite allo stop del Tar al calendario venatorio regionale del Piemonte. Le dimissioni erano state ventilate dallo stesso Sacchetto, al centro delle polemiche per le vicende legate alla decisione del Tar, oggi in III Commissione.
 
"Oltretutto - dice Sacchetto - ho la precisa consapevolezza della bontà e della correttezza del lavoro svolto da me e dagli uffici regionali in materia venatoria". Quanto alla bocciatura del Tar e al conseguente blocco dell'avvio della stagione, Sacchetto annuncia che "domani avrà luogo una Giunta durante la quale sarà approvata la delibera che consentirà di aprire la stagione venatoria nella giornata di domenica".
 
(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Giornata mondiale della pizza: ecco dove mangiarla a Torino

  • Cibo mal conservato e lavoratori "in nero": ristorante chiuso e multato per 39mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento