Bomba ad Appendino, il senatore Airola: "I bombaroli, quelli bravi, sapevano chi colpire"

Un post su Facebook che farà discutere

Tra i molti messaggi di sostegno alla sindaca Appendino, dopo il pacco bomba arrivato a Palazzo Civico e indirizzato a lei, anche quello del senatore moncalierese del M5S Alberto Airola. Un lungo post su Facebook che però non mancherà di sollevare polemiche: "Chi saranno quei o quel miserabile che ha spedito un pacco bomba a Chiara Appendino? - si legge sul suo profilo - Che si nascondono dietro un falso e significativo mittente ma non hanno il coraggio di metterci la faccia?".

E ancora, senza troppi peli sulla lingua:" Facciano un salto a casa mia che glielo faccio ingoiare il loro c... di pacco. Io il coraggio di guardarlo/vi in faccia ce l'ho, tu o voi nn ce l'avete perché siete nati pavidi e vigliacchi. E se invece non fosse così, fatevi vivi se avete gli attributi, conigli". Fin qui, a parte i toni concitati, nulla di strano. 

Ma la frase choc arriva nel post scriptum dove Airola commette uno scivolone: "Sbagliate sempre obiettivo. Non capite proprio nulla di Istituzioni. Siete troppo ignoranti per fare i bombaroli. Quelli bravi di una volta sapevano chi colpire e pagavano di persona, evidentemente di gente così, non ce n'è più. È rimasta la feccia peggiore".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Matrimonio da favola per Cristina Chiabotto e Marco Roscio: la festa alla Reggia

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Ragazzo di 18 anni si butta dal quarto piano, è gravissimo

  • Motociclista perde la vita dopo lo scontro con una macchina

Torna su
TorinoToday è in caricamento