Bocciato in Regione il provvedimento che voleva vietare il burqa

La maggioranza di centrosinistra ha detto no

È stato bocciato l' ordine del giorno del capogruppo Mns Gian Luca Vignale che chiedeva di vietare il velo integrale in tutti gli edifici pubblici del Piemonte. L'atto ha ricevuto il voto contrario della maggioranza di centrosinistra e quello a favore di centrodestra e Moderat. Non ha dato la presenza invece il Movimento 5 Stelle.

“Il testo – ha spiegato Vignale illustrando il documento – aveva lo scopo di impegnare la Giunta regionale ‘ad adottare provvedimenti che assicurino la massima efficacia dei controlli di sicurezza interna in tutti gli edifici istituzionali’, strutture sanitarie comprese, vietando l’occultazione del volto”.

Ma il provvedimento contro il burqa non è stato approvato. Deluso Vignale che ha voluto ricordare: "Anche una legge varata durante gli anni del terrorismo e ancora in vigore, vieta di mascherare il viso o occultarlo indossando caschi o passamontagna".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambini investiti da un’auto: 3 finiscono in ospedale

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Trasporto pubblico locale, domani tram e bus si fermano per 4 ore

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Dal Torinese, il denaro veniva "ripulito" dopo un giro per il mondo: fratelli imprenditori nei guai

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

Torna su
TorinoToday è in caricamento