Ex Moi, la sindaca Appendino va a Roma per incontrare Salvini

La situazione, dopo l'omicidio del giovane nigeriano, è tesa

Immagine di repertorio

Oggi la sindaca di Torino Chiara Appendino sarà a Roma per incontrare il ministro dell'Interno, Matteo Salvini. Argomento cruciale: l'ex Moi. Dopo l'ultimo grave episodio che si è verificato qualche giorno fa fra le palazzine dell'ex villaggio olimpico - l'assassinio del giovane nigeriano Andrew Yomi -, il vertice è diventato urgente. Si discuterà della situazione del villaggio di via Giordano Bruno dove da novembre è iniziato lo sgombero "dolce", modalità che non subiranno a quanto pare nessun cambiamento. Almeno secondo quanto ha chiarito il questore di Torino, Francesco Messina: una linea confermata da comune, diocesi, prefettura e Compagnia di San Paolo.

Fratelli d'Italia e Lega: "La misura è colma" 

Una linea che però non piace a Fratelli d'Italia che lunedì 21 gennaio scorso ha organizzato una fiaccolata, alla luce dell'ultimo episodio, per "esigere lo sgombero reale del ghetto occupato abusivamente".
"Salvini ascolti questa piazza e metta la parola ‘fine’ al finto sgombero soft promosso dall’Amministrazione comunale grillina di Torino -  hanno dichiarato Augusta Montaruli, parlamentare torinese FDI, e Maurizio Marrone, dirigente nazionale FDI -.

Appendino prende in giro il Ministro dell’Interno per far arrivare i milioni del governo alle solite cooperative del business immigrazione, ma il recente omicidio dimostra che il controllo dello Stato sull’ex Moi è pari a zero. Un progetto reale di sgombero vero, concreto ed immediato ce l’abbiamo noi Fratelli d’Italia e lo esporremo direttamente a Salvini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche Fabrizio Ricca, capogruppo della Lega Nord in comune ha fatto chiaramente intendere che la misura è colma : "Stupri, spaccio e ora anche un omicidio. Sgomberare l’Ex Moi subito, accogliere chi ne ha diritto ed espellere gli irregolari. Tolleranza zero!". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Colto da raptus, devasta il dehor del bar con un bastone: panico tra i turisti

  • Accoltella alla schiena un uomo seduto su una panchina: arrestato per tentato omicidio

  • Chiuse in casa e costrette a prostituirsi "altrimenti diffondiamo i video": tre ragazze liberate

  • Bimbo di un anno e mezzo cade nella piscina gonfiabile di casa: morto dopo tre giorni

  • Incidente automobile-autobus: disagi al traffico e il "giallo della portiera"

Torna su
TorinoToday è in caricamento