Ex Moi, la sindaca Appendino va a Roma per incontrare Salvini

La situazione, dopo l'omicidio del giovane nigeriano, è tesa

Immagine di repertorio

Oggi la sindaca di Torino Chiara Appendino sarà a Roma per incontrare il ministro dell'Interno, Matteo Salvini. Argomento cruciale: l'ex Moi. Dopo l'ultimo grave episodio che si è verificato qualche giorno fa fra le palazzine dell'ex villaggio olimpico - l'assassinio del giovane nigeriano Andrew Yomi -, il vertice è diventato urgente. Si discuterà della situazione del villaggio di via Giordano Bruno dove da novembre è iniziato lo sgombero "dolce", modalità che non subiranno a quanto pare nessun cambiamento. Almeno secondo quanto ha chiarito il questore di Torino, Francesco Messina: una linea confermata da comune, diocesi, prefettura e Compagnia di San Paolo.

Fratelli d'Italia e Lega: "La misura è colma" 

Una linea che però non piace a Fratelli d'Italia che lunedì 21 gennaio scorso ha organizzato una fiaccolata, alla luce dell'ultimo episodio, per "esigere lo sgombero reale del ghetto occupato abusivamente".
"Salvini ascolti questa piazza e metta la parola ‘fine’ al finto sgombero soft promosso dall’Amministrazione comunale grillina di Torino -  hanno dichiarato Augusta Montaruli, parlamentare torinese FDI, e Maurizio Marrone, dirigente nazionale FDI -.

Appendino prende in giro il Ministro dell’Interno per far arrivare i milioni del governo alle solite cooperative del business immigrazione, ma il recente omicidio dimostra che il controllo dello Stato sull’ex Moi è pari a zero. Un progetto reale di sgombero vero, concreto ed immediato ce l’abbiamo noi Fratelli d’Italia e lo esporremo direttamente a Salvini”.

Anche Fabrizio Ricca, capogruppo della Lega Nord in comune ha fatto chiaramente intendere che la misura è colma : "Stupri, spaccio e ora anche un omicidio. Sgomberare l’Ex Moi subito, accogliere chi ne ha diritto ed espellere gli irregolari. Tolleranza zero!". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Motociclista perde la vita dopo lo scontro con una macchina

Torna su
TorinoToday è in caricamento