Coronavirus, Appendino ai torinesi : "No agli allarmismi: non siete soli"

La prima cittadina ha parlato in Consiglio comunale

La sindaca in riunione per la gestione dell'emergenza Coronavirus

Invita alla calma la sindaca di Torino, Chiara Appendino. La prima cittadina ha voluto rassicurare i torinesi sull'emergenza Coronavirus:

"Non siete soli - ha affermato durante la seduta del Consiglio comunale - . Le istituzioni piemontesi stanno lavorando per la sicurezza di tutti fin dai primi segnali d'allarme in Lombardia e Veneto".

Un lungo week-end surreale quello che la sindaca e il governatore Alberto Cirio hanno dovuto affrontare, all'unità di crisi costituita per gestire l'emergenza Coronavirus, cui ha fatto seguito l'ordinanza regionale, che ha stabilito, fino al 29 febbraio la chiusura di scuole e università sul tutto il territorio piemontese, la sospensione di attività sportive, ludiche e culturali ed eventi, sia su spazio pubblico che privato.

Situazione stabile

E a proposito dell'aggiornamento sui contagi a Torino, dopo la buona notizia di ieri, lunedì 24 febbraio, relativa al test risultato negativo della bambina al Regina Margherita, figlia della coppia di Cumiana invece positiva al Coronavirus, la sindaca ha aggiunto:

"La cosa positiva è che i casi di contagio sono tre (uno a Torino e due a Cumiana, ndr) e non sono aumentati e inoltre ci sono state tantissime persone controllate che sono risultate negative".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Calma e razionalità

Inoltre, in merito all'assalto nei supermercati che si è verificato nelle ultime ore, Appendino ha invitato i suoi concittadini a non cedere al panico: "Le attività commerciali resteranno aperte - ha precisato -, così come i mezzi pubblici continueranno a circolare, per cui non c'è alcuna ragione per fare scorte alimentari o farsi prendere dall'ansia. L'invito è dunque quello di astenersi da comportamenti compulsivi: l'emergenza c'è ma si può affrontare con razionalità e seguendo le giuste misure indicate dal governo".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consultori: indirizzi e orari a Torino

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • "Intesa Sanpaolo è nuda", gli Extinction Rebellion si spogliano davanti al grattacielo

  • Perde il controllo dell'auto che si ribalta a lato della carreggiata: grave il conducente

Torna su
TorinoToday è in caricamento