Rimborsopoli, assolto l'ex governatore del Piemonte Roberto Cota

Secondo la sentenza "il fatto non sussiste". Mentre è arrivata la condanna per peculato per altre dieci persone

Roberto Cota è stato assolto. Questo ha stabilito la sentenza, questa mattina, nel processo "rimborsopoli" sulle spese pazze della Regione Piemonte che ha visto coinvolte 25 persone. Per l'ex governatore i pm avevano chiesto due anni e quattro mesi ma il verdetto ha stabilito chiaramente che "il fatto non sussiste". E mentre in tutto sono 15 gli assolti, per altri 10 è arrivata la condanna per peculato con pene, a vario titolo, che vanno da 4 mesi a 3 anni e 10 mesi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La storia era iniziata nel settembre 2012, in seguito a un controllo da parte della Guardia di Finanza di scontrini, fatture e ricevute messe a disposizione dei consiglieri. Tutta documentazione utile per ottenere i rimborsi previsti dalla legge. Ma dai controlli era emerso che le spese non erano state fatte solo in bar e ristoranti ma anche in negozi di gioielleria e abbigliamento. Acquisti che non hanno nulla a che vedere con il lavoro dei consiglieri in Regione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consultori: indirizzi e orari a Torino

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • "Intesa Sanpaolo è nuda", gli Extinction Rebellion si spogliano davanti al grattacielo

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • Perde il controllo dell'auto che si ribalta a lato della carreggiata: grave il conducente

Torna su
TorinoToday è in caricamento