Funghi, come raccoglierli in sicurezza

Le sedi nel torinese dell'ispettorato Micologico

Sarà l’uomo primitivo, raccoglitore e cacciatore, presente in ognuno, che in certe occasioni ritorna. La stagione dei funghi è uno di quei periodi che risveglia questi istinti primordiali, l’istinto del raccoglitore emerge impetuoso. Persone di ogni età si inerpicano su terreni, spesso ostici, alla ricerca di quegli amati, profumati, desiderati, doni della natura, così buoni da gustare in tanti modi diversi.

Purtroppo ogni anno si contano numerosi incidenti, a volte anche gravi o molto gravi, per la fatalità, ma molto più spesso per l’imprudenza. Brutte cadute nei boschi o funghi velenosi, scambiati per buoni, ingeriti da intere famiglie.

Sia nella fase di ricerca nei boschi e ancor più in cucina, è necessario osservare alcune regole fondamentali.

Raccolta funghi: poche semplici regole

  • Sarebbe bene non avventurarsi nei boschi da soli, ci sarà ben qualche amico con cui condividere i posti segreti. Può capitare di perdersi, di cadere o di trovarsi in difficoltà per una semplice distorsione alla caviglia. Meglio non essere soli anche perché sono posti in cui spesso il cellulare non prende.
  • Il cercatore di funghi usa spesso gli stivali che assicurano una certa protezione contro le vipere ma nei terreni scoscesi hanno poca tenuta, si scivola facilmente. Molto meglio utilizzare degli scarponi che permettono di muoversi molto più in sicurezza.
  • Oltre ai funghi possiamo incontrare la vipera. Meglio essere sempre muniti di un bastone per controllare il terreno prima di mettere le mani per raccogliere.
  • Si raccoglie solo ciò della cui bontà si è assolutamente certi, se si hanno dei dubbi meglio lasciar perdere. Bisogna tener presente che un solo fungo velenoso, messo nel cesto con gli altri, rilasciando le spore rende pericoloso, velenoso, tutto il contenuto del cesto.
  • Non dar credito alle assurde e pericolose teorie che sarebbero utili per verificare la commestibilità dei funghi come ad esempio l’ idea che i funghi sono certamente commestibili se mangiucchiati dalle lumache o peggio da animali domestici. I funghi raccolti o si conoscono bene o non si conoscono.
  • Non eccedere nel consumo, anche i migliori sono comunque, seppure in minor misura, tossici.
  • Per la massima sicurezza meglio rivolgersi all’ispettorato micologico per un controllo per verificare che non siano velenosi.

Raccolta funghi: sedi ispettorato Micologico a Torino e provincia (telefono e fax) 

  • ASL 7 Chivasso Piazza D'Armi c/o Foro Boario
  • ASL 6 Ciriè Via Cavour, n.29 011-9217612
  • ASL 9 Ivrea Via Aldisio, n.2 0125-414712 0125-48118
  • ASL 8 Nichelino Via S.Francesco, n.35 011-6806836 011-6806814
  • ASL 10 Pinerolo Via Bignone, 15/A 0121-235411/12 0121-397683
  • ASL 5 Rivoli Via Balegno, n.6 011-9551757 011-9551953
  • ASL 7 Settimo Torinese Via Regio Parco, n.64 011-8212334-3 011-8212307
  • ASL 1 Torino Via della Consolata, n.10 011-5663134 011-5663016
  • ASL 6 Venaria Reale Via Zanellato, n.25 011-4991360 011-4991367

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento