Il sindaco dice "sì" al parcheggio gratuito per le auto elettriche e ibride

Escluse solamente alcune zone

Immagine di repertorio

Parcheggiare gratuitamente le auto elettriche e ibride non sarà più un sogno. Almeno per la Città di Venaria, che nei giorni scorsi ha dato il 'via libera' a quella che lo stesso Palazzo Civico ha definito "una rivoluzione". 

Per le auto elettriche non ci saranno limiti né di tempo né di area, visto che sarà possibile parcheggiare gratis anche nella "Zona Stadio", ovvero il quartiere Gallo-Praile. E neanche di residenza, visto che la gratuità è valida anche per i non residenti.

Potranno parcheggiare gratuitamente anche tutti i veicoli a trazione ibrida e/o convertiti a trazione ibrida (elettrica/termica a benzina – elettrica /termica).

La gratuità della sosta per questa ultima categoria di veicoli è concessa a fronte di rilascio, presso gli uffici di Gesin (via Sciesa 58, orari apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 09,00 alle 12,00 dalle 14,00 alle 16,00; Tel/Fax: 011/45.26.605) di un abbonamento gratuito, ma saranno esclusi coloro che non risiedono in città.

La sosta gratuita per le auto ibride non è estesa alle zone Stadio e Gallo Praile, ma è limitata alle sole zone A-B e C+R.

L’indice di inquinamento delle auto ibride a cui è concessa la sosta gratuita dovrà essere inferiore al seguente parametro: emissione di CO2 non superiore a 50 g/km e potenza complessiva non superiore a 150 kw; l’abbonamento gratuito, come tutti gli altri abbonamenti rilasciati da Gesin, avrà durata annuale.

Il controllo per queste auto avverrà da parte dell’operatore Gesin, che individuerà l’auto elettrica e non procederà alla sanzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Colto da raptus, devasta il dehor del bar con un bastone: panico tra i turisti

  • Accoltella alla schiena un uomo seduto su una panchina: arrestato per tentato omicidio

  • Apre la finestra, va sul balcone e si getta nel vuoto dal secondo piano: donna morta

  • Chiuse in casa e costrette a prostituirsi "altrimenti diffondiamo i video": tre ragazze liberate

  • Bimbo di un anno e mezzo cade nella piscina gonfiabile di casa: morto dopo tre giorni

Torna su
TorinoToday è in caricamento