Voucher scuola 2020/2021: chi ne ha diritto, come fare domanda e dove utilizzarli

Entro il 17 giugno

freepik

C'è tempo fino alle 23.59 del 17 giugno per usufruire del voucher scuola. Il bando, approvato dalla Regione Piemonte, garantisce ai cittadini un ticket che possono utilizzare per spese e acquisti legati all'esercizio del diritto allo studio. La scadenza è stata prorogata.

Il beneficiario, presentando la tessera sanitaria presso i punti convenzionati (esercizi commerciali, Comuni, scuole) potrà utilizzare il voucher per pagare direttamente beni e servizi.

Il voucher comprende il contributo statale per la fornitura gratuita parziale o totale dei libri di testo (legge n. 448/1998).
E' possibile richiedere solo uno dei due tipi di voucher esistenti:

  • iscrizione e frequenza, da utilizzare presso le scuole paritarie per il pagamento delle spese di iscrizione e frequenza;
  • libri di testo, materiale didattico, dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporti.

Il contributo statale per la fornitura di libri di testo concorre all'ammontare complessivo dei voucher finalizzati all'acquisto di "libri di testo, attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa, trasporti".

Per il voucher iscrizione e frequenza le famiglie con Isee 2020 fino a euro 15.748,78.possono dichiarare la volontà di utilizzare parte del contributo di iscrizione per l'acquisto dei libri di testo (importo di 150 euro per la scuola secondaria di primo grado e di 250 euro per la scuola secondaria di secondo grado).
 

Per conoscere l'elenco di esercizi commerciali, Comuni, scuole convenzionate a Torino o provincia cliccate qui

Voucher scuola 2020/2021: chi può usufruirne e come presentare la domanda 

Possono usufruire dei voucher scuola 2020/2021 famiglie o studenti maggiorenni residenti in Piemonte, il cui nucleo familiare di appartenenza dello studente abbia un indicatore della situazione economica equivalente in corso di validità (I.S.E.E. anno 2020) non superiore a euro 26.000 (ventiseimila).

La domanda di assegnazione del voucher può essere presentata:

  • da uno dei genitori dello studente, appartenente al nucleo familiare dello studente (art. 7 D.P.C.M. 5 dicembre 2013 n. 159, Circolare INPS n. 171 del 18.12.2014);
  • dal legale rappresentante dello studente minore di età;
  • dallo studente maggiore di età. 

La domanda è esclusivamente online. Per presentare la domanda bisogna seguire le indicazioni operative ed essere in possesso delle credenziali SPID.

Accedere alla piattaforma Sistema Piemonte con le apposite credenziali o con le credenziali SPID

Possono presentare domanda per i voucher “iscrizione e frequenza” oppure “libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa e trasporti” gli studenti:

a) iscritti per l’anno scolastico 2020/2021 a scuole primarie, secondarie di primo o secondo grado statali o paritarie appartenenti ad Istituzioni scolastiche facenti parte del sistema nazionale di istruzione o a corsi di formazione professionale organizzati da agenzie formative accreditate ai sensi della legislazione vigente e finalizzati all’assolvimento dell’obbligo;

b) che non abbiano già conseguito un titolo di studio di scuola secondaria e che in ogni caso non abbiano compiuto il (ventiduesimo anno di età);

c) che debbano assolvere il diritto-dovere all’istruzione e alla formazione, ovvero conseguire un diploma o una qualifica professionale triennale;

d) il cui nucleo familiare di appartenenza abbia un indicatore della situazione economica equivalente in corso di validità (I.S.E.E. anno 2020) non superiore a euro 26.000. Il valore I.S.E.E. non dovrà essere indicato dal richiedente. La Regione Piemonte acquisirà direttamente le attestazioni I.S.E.E. in corso di validità e presenti alla data del 15 giugno 2020 direttamente nella banca dati INPS.

Voucher scuola 2020/2021: che cosa si può acquistare

Con il voucher iscrizione e frequenza, si possono pagare le rette di iscrizione e frequenza esclusivamente alle scuole paritarie.
Con il voucher libri di testo, si possono acquistare materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa, trasporti, in particolare:

  • libri di testo:
  • materiale didattico e dotazioni tecnologiche;
  • materiale per archiviazione di dati;
  • calcolatrici elettroniche;
  • materiale per disegno tecnico;
  • materiale per disegno artistico;
  • strumenti di protezione individuale ad uso laboratoriale;
  • strumenti musicali richiesti dalle scuole per attività didattica;
  • attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa;
  • attività volte ad arricchire l’offerta formativa;
  • contributo scolastico volontario;
  • titoli di viaggio utilizzati per il trasporto scolastico.

Per conoscere l'elenco di esercizi commerciali, Comuni, scuole convenzionate a Torino o provincia cliccate

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

qui 

fonte foto: freepik
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
TorinoToday è in caricamento