Riaprono gallerie d'arte e giardini, cosa visitare a Torino nel week-end del 23 e 24 maggio

Da sabato, libero accesso ai giardini della Reggia di Venaria e in città, da vedere, c'è anche Matisse

 "L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni" diceva il grande Pablo Picasso. E finalmente è arrivato il momento di iniziare a scuotersi di dosso la polvere accumulata in questi mesi di lockdown a causa dell'emergenza sanitaria.

In attesa del 2 giugno, data ufficiale di riapertura dei musei, qualche luogo d'arte a Torino ha già riaperto, nel rispetto delle misure di sicurezza ancora obbligatorie in questa fase 2. E allora, con le dovute cautele, perchè non rituffarsi "nel bello"? Pittura, scultura e anche fotografia possono diventare le armi per sconfiggere l'ansia, il dolore della morte e, volere o no, anche la paura di ripartire.

Fotografia, pittura e non solo...

Riaprono questo fine settimana anche i giardini della Reggia di Venaria ma a Torino, ad aver riaperto, per gli appassionati di fotografia, c'è già Camera, in via delle Rosine. E poi, per chi stravede per l'arte contemporanea, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo che accoglie visite su appuntamento.

Per non parlare delle gallerie d'arte torinesi. Alcune hanno programmato una ripartenza in grande. Una visita di quelle che merita è quella da riservare alla Galleria Elena Salamon che propone un viaggio interessante fra i coloratissimi papier gouache-découpé di Henry Matisse. E poi ci sono la Galleria d'arte Malinpensa con la mostra "Le donne dell'arte" ; la Galleria Alberto Peola con la mostra "Sleep well childhood" e la Galleria Pirra con un'esposizione di artisti italiani e russi.  

Arte e beneficenza online

E restano sempre attive le iniziative artistiche online. Il Museo del Cinema che ha sede nella Mole Antonelliana - appena nominata "Luogo del cuore" della campagna Fai - propone sul web, in attesa di poter riaprire, la mostra "Cinemaddosso". C'è Coronarte, la mostra digitale  Resta ancora, questo week-end Photo Action per Torino: le più belle immagini dei grandi fotografi in visione e in vendita per beneficenza. 

Passeggiate e trekking fuori porta

Le escursioni "fai da te" in montagna, in questa fase 2 di emergenza sanitaria, si possono fare. Ecco allora qualche idea per trascorrere una giornata nella natura e all'insegna dello sport all'aria aperta. Consigliabile è il percorso al Pian d'le Masche o lungo il sentiero della Decauville per raggiungere il lago Malciaussia, sull'anello dei Laghetti del Turlo, e ancora sul sentiero del Pilone del Merlo. 

In Valle di Susa invece valgono la pena la facile passeggiata alla Sacra di San Michele, quella all'Alpe Balmetta con partenza da Mattie e al Monte Musiné, lungo la Pista Tagliafuoco. Sono percorsi praticabili da tutti anche il Sentiero degli Orridi e la passeggiata al Truc San Martino. Da prendere in considerazione inoltre, la camminata lungo l'Antica Strada Reale con partenza da Venaus e l'escursione, però rivolta ai più esperti, al Colle degli Astesiani e Madonna degli Angeli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per invece preferisce restare nei dintorni, c'è anche la collina torinese. In Mtb sono consigliabili l'anello San Mauro-Rivodora-Gassino e il percorso che da Pino Torinese, risalendo verso Superga e scendendo verso Baldissero, raggiunge Chieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ambulante positivo al coronavirus va al mercato a vendere frutta e verdura: denunciato

  • Clienti in coda davanti alla gelateria, scatta la multa. "Ma non posso fare il vigile"

  • Uccide una donna a colpi di pistola nel piazzale del supermercato, poi si costituisce

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Coronavirus, paziente in condizioni disperate salvato con l'ossigeno-ozono terapia

  • La prima movida dopo il lockdown: mascherine abbassate e distanze di sicurezza dimenticate

Torna su
TorinoToday è in caricamento