Roberto Mercadini e il Baffo all'Off Topic

Doppio appuntamento a Off Topic mercoledì 17 aprile. Alle ore 19.30 “Noi siamo il suolo, noi siamo la terra”, monologo per una cittadinanza planetaria, di e con Roberto Mercadini. Paradossi, personaggi satralunati, storie comiche e spiazzanti. Un monologo in apparenza visionario, ma basato su dati rigorosamente scientifici per riflettere sul legame strettissimo fra ecologia ed economia, su cosa sia un ecosistema, su come ecosistemi apparentemente lontani interagiscano fra loro. Lo spettacolo è promosso da Banca Popolare Etica. Ingresso: 10 euro, posti a sedere.
Dalle ore 21 per “We Reading” Giulio Mosca, Il Baffo, legge “Vincent Van Gogh”. Modera Alessandro Burbank. Ingresso libero.

Roberto Mercadini è nato a Cesena nel 1978. Con oltre 150 date all’anno, porta in giro per la Romagna e per il resto d’Italia i suoi monologhi. Su temi che spaziano dalla Bibbia ebraica all’origine della filosofia, dall’evoluzionismo alla felicità. Fra i suoi monologhi: “Fuoco nero su fuoco bianco” un viaggio nella Bibbia Ebraica (con traduzione dall’ebraico antico dell’autore); “Noi siamo il suolo, noi siamo la terra”, monologo per una cittadinanza planetaria (una produzione di Banca Popolare Etica); “Felicità for dummies”, felicità per negati; “Vita di Leonardo”, l’avventura di vedere davvero (spettacolo prodotto dal Teatro Stabile d’Abruzzo in occasione del 500° anniversario della morte di Leonardo da Vinci, con la regia di Alessandro Maggi.

Fra i suoi libri: il romanzo “Storia perfetta dell’errore” (Rizzoli, 2018), il libro di poesie e prose “Sull’origine della luce è buio pesto” (Miraggi, 2016) e di prose “Rapsodie romagnole” (Ponte Vecchio, 2014).

Classe 1991, Giulio Mosca è il creatore del Baffo. Nasce a Genova e si trasferisce a Torino all'età di vent'anni, dopo aver conseguito una borsa di studio per lo IED (istituto Europeo di Design) dove si laurea con una valutazione di 110/110 in Graphic Design. Comincia a lavorare come freelance già durante il percorso di studi per diverse agenzie in tutta Italia. Nel 2014, poco dopo essersi laureato ed essere stato assunto in un'importante agenzia pubblicitaria come motion designer, si licenzia per fondare una startup nel settore gastronomico insieme ad altri due soci. Si occupa della direzione creativa e della comunicazione. Nel 2016 parte della società viene acquisita da Just Eat, multinazionale inglese. Il personaggio del Baffo nasce nel Natale del 2016 e poche settimane dopo è già virale.

Nel novembre 2017 esce la prima graphic novel dell’autore: “La Notte dell’Oliva” che diventa subito un best seller. Ad aprile 2018 la seconda pubblicazione: “Sublimi Banalità Quotidiane”, una raccolta delle vignette pubblicate sul web affiancate da diversi scritti inediti che vanno a comporre un volume unico nel suo genere e anch’esso best seller. Da febbraio 2018 Giulio Mosca lascia il lavoro nella startup da lui fondata per dedicarsi interamente alla carriera da autore e parallelamente lavora come consulente per diverse aziende e insegna allo IED di Torino. Nel novembre 2018 è prevista l’uscita della sua prossima opera “La Fine del Mondo di Qualcun Altro”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Spettacoli teatrali per bambini alla Casa del Quartiere Barrito

    • Gratis
    • dal 16 novembre 2019 al 14 marzo 2020
    • Casa del Quartiere Barrito
  • "Carpe Diem", al via la stagione al Teatro Superga

    • dal 24 ottobre 2019 al 14 marzo 2020
    • teatro superga
  • Piccola Rassegna Teatrale Torinese, al Teatro Baretti la seconda edizione

    • dal 5 dicembre 2019 al 12 marzo 2020
    • CineTeatro Baretti

I più visti

  • “Hokusai Hiroshige Hasui. Viaggio nel Giappone che cambia”, la mostra alla Pinacoteca Agnelli

    • dal 19 ottobre 2019 al 16 febbraio 2020
    • Pinacoteca Agnelli
  • Carnevale a Carmagnola: tutti gli eventi

    • dal 19 al 25 febbraio 2020
  • Spettacoli teatrali per bambini alla Casa del Quartiere Barrito

    • Gratis
    • dal 16 novembre 2019 al 14 marzo 2020
    • Casa del Quartiere Barrito
  • I grandi paraventi giapponesi in mostra al Mao

    • dal 30 luglio 2019 al 27 luglio 2020
    • MAO Museo d’Arte Orientale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TorinoToday è in caricamento