Il Quartetto di Cremona al Conservatorio Giuseppe Verdi

Apprezzato a livello internazionale per il suono estremamente maturo e lirico» (The Strad), il Quartetto di Cremona ritorna a Torino nella stagione dell’Unione Musicale mercoledì 28 marzo al Conservatorio Giuseppe Verdi, dopo essersi recentemente aggiudicato due dei più prestigiosi premi nel mondo della musica da camera: l’Echo Klassik 2017 (primo quartetto italiano) e l’International Classical Music Award (ICMA) 2018 che vanno ad aggiungere riconoscimenti alla già pluripremiata incisione dei Quartetti di Beethoven.

"La registrazione dell’integrale dei Quartetti di Beethoven è stata per noi una prova importante e un’esperienza indimenticabile – ha commentato il primo violino Cristiano Gualco in una recente intervista in esclusiva per l’Unione Musicale –. Ci fa un grande piacere che il nostro impegno sia riconosciuto ed è successo soprattutto con l’Echo Klassik […] premio tedesco attribuito a un ensemble italiano che interpreta la musica del maggiore compositore tedesco. Al di là di questo, i critici più intransigenti sul nostro lavoro siamo proprio noi stessi, e quindi continuiamo il nostro studio basato sull’umiltà di fronte ai grandi capolavori". L’Unione Musicale si è aggiudicata una delle poche tappe italiane del Quartetto, che nei giorni precedenti al concerto di Torino è in tournée in Danimarca e il giorno successivo parte per gli Stati Uniti, per poi esibirsi a Londra e in Germania.

A Torino il Cremona suonerà il “Paganini Quartet”, il set di strumenti ad arco appartenuti al celebre virtuoso e costruiti da Antonio Stradivari. Testimonial del progetto internazionale “Friends of Stradivari”, il Quartetto di Cremona è il primo ensemble italiano a ricevere in prestito dalla Nippon Music Foundation questi strumenti, che in passato sono andati in dote a formazioni del calibro del Quartetto Hagen e al Quartetto di Tokyo. Riconosciuto come una delle realtà cameristiche più interessanti a livello internazionale, salutato come l’erede del grande Quartetto Italiano, il Quartetto di Cremona secondo il BBC Music Magazine «trasuda un’energia e uno slancio fenomenali».

Il programma eseguito prevede tre capisaldi del repertorio, che hanno in comune la caratteristica indicare momenti di svolta nella produzione dei loro autori, opere radicate nella consapevolezza del passato ma tese verso il futuro: "Sono tutti brani – ha dichiarato Cristiano Gualco – ai quali siamo affezionati per motivi diversi. Il Langsamer Satz di Webern in particolare è uno dei primi pezzi che abbiamo suonato sull’onda dell’entusiasmo dell’ascolto di una registrazione del Quartetto Italiano".

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Tutto è pronto per Mito SettembreMusica

    • dal 4 al 19 settembre 2019
    • Varie location
  • Ginger Brew live a Pianezza

    • 29 settembre 2019
    • Sagrato Santuario di San Pancrazio
  • Pino Daniele rivive con gli Uanema al Gv Pane&Caffè

    • solo oggi
    • 14 settembre 2019
    • GV Pane&Caffè

I più visti

  • "Torino noir", un viaggio nell'anima oscura della città

    • dal 8 marzo al 31 dicembre 2019
    • Torino Noir
  • "Provincia Incantata", le visite guidate del 2019

    • dal 24 marzo al 13 ottobre 2019
  • Palchi Reali, spettacoli per tutta l'estate nelle residenze sabaude:

    • dal 5 giugno al 29 settembre 2019
    • Varie e vari comuni
  • La Sagra del Torcetto a Lanzo Torinese

    • fino a domani
    • dal 13 al 15 settembre 2019
    • centro storico
Torna su
TorinoToday è in caricamento