"Le musifavole, nuove musiche per leggere una fiaba" a Rivoli

Raccontare una favola oggi può voler dire ricorrere ai ritmi scanditi dalla catena di montaggio, dallo stridere dei motori, dal suono squillante di un clacson: le Musifavole di Nadia Kuprina sono indubbiamente futurismo, sino a quando le fiabe non guadagnano terreno. Allora è come se per qualche istante il progresso tecnologico si arrestasse, tra le voci bianche del Coro Ri Voices che si levano ad interpretare in note la spensierata tradizione dei piccoli e il timbro duttile di Enrico Dusio (direttamente dall'Accademia dei Folli e dalla Melevisione) che dona volto e parole alle fiabe scelte dai bambini e tratte dal fondo librario della Bibliorteca Civica Alda Merini. L'appuntamento è in biblioteca il 20 novembre alle 17. 

Queste Musifavole sono certamente una "musica nuova", un altro modo "per leggere una fiaba": come da progettualità per l'edizione 2016/2017, a Rivolimusica ricorre il tema della parola raccontata che prende posto affianco alla melodia per dare vita a nuovi percorsi creativi e ri-creativi. Brum, spettacolo multidisciplinare «per coro di voci bianche ed elettronica», concepito lo scorso anno in occasione degli ottant'anni della macchina Topolino da Marco Amistadi già in collaborazione con Nadia Kuprina, si amplia e si arricchisce ulteriormente.

A colorare i suoni metallici e sordi dell'assemblaggio saranno canti e coreografie eseguite dai bambini del Coro Ri Voices, che a loro volta presenteranno le letture delle favole interpretate da Enrico Dusio.

Nadia Kuprina nasce a Mosca, Russia. Giovanissima si trasferisce a Stoccolma, Svezia, dove studia canto presso il prestigioso Royal College of Music e si diploma con la specializzazione in musica da camera. Nel 2003 si trasferisce in Italia dove approfondisce gli studi presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna con Donatella Debolini. A fianco del repertorio classico (Haydn, Mozart), nutre grande interesse per la musica contemporanea (ha cantato opere di Tippett, Menotti, Nyman, Castagnoli) e popolare. Nadia parla cinque lingue.

Nella capitale svedese ha diretto il coro di voci bianche della Chiesa Finlandese. In Italia è divenuta artista Mus-e nell'anno 2005 e collaboratrice dei corsi di propedeutica musicale dei Piccoli Cantori di Torino nell'anno 2007. Grazie al talento per il disegno, ereditato dalla madre artista, sviluppa progetti di disegno e musica e illustra fiabe e storie.

Enrico Dusio Attore diplomato alla scuola del Teatro Stabile Di Torino, diretta da Luca Ronconi, lavora attivamente dal 1994 interpretando ruoli da primo attor giovane in grandi compagnie come la Pagliai-Gassman, Malfatti, Albertazzi. Nel 1999 diventa doppiatore ed entra a far parte del cast della trasmissione tv "La Melevisione". Nel 2000 diventa socio fondatore della Compagnia di Musica-Teatro Accademia dei Folli. Partecipa a varie produzioni cinematografiche e televisive. Conduce laboratori teatrali nelle scuole elementari e medie.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Gran Paradiso dal vivo, teatro e immersioni in natura: 10 spettacoli in scena a tutte le ore

    • Gratis
    • dal 27 giugno al 19 luglio 2020
    • Varie e vari comuni
  • "Summer Plays", sere d'estate al Teatro Carignano

    • dal 15 giugno al 13 settembre 2020
    • Teatro Carignano
  • Piemonte dal Vivo, gli spettacoli estivi alla Reggia di Venaria

    • dal 10 luglio al 15 agosto 2020
    • Reggia di Venaria

I più visti

  • Visite animate e gratuite a Palazzo Cisterna: il calendario del 2020

    • Gratis
    • dal 18 gennaio al 19 dicembre 2020
    • Palazzo Cisterna
  • Passeggiata facile in media montagna, sul Sentiero degli Orridi

    • dal 4 maggio al 31 ottobre 2020
  • I grandi paraventi giapponesi in mostra al Mao

    • dal 30 luglio 2019 al 27 luglio 2020
    • MAO Museo d’Arte Orientale
  • A piedi o in bici sul Sentiero Ritrovato: si parte da Chiusa San Michele

    • dal 4 maggio al 30 novembre 2020
    • Borgata Bennale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TorinoToday è in caricamento