domenica, 21 dicembre 8℃

←Tutti gli eventi

Mostra "Pietra Verde" a Pinerolo

Redazione 21 ottobre 2013

Presso Dal 26/10/2013 Al 30/03/2014

In seguito ad oltre 10 anni di prospezioni delle Alpi Occidentali italiane, i ricercatori del CNRS di Francia, guidati da Pierre Pétrequin dell'Università di Besançon, hanno scoperto giacimenti di giada (giadeite, omfacite, eclogite) attivi dalla fine del VI millennio a. C. Questa scoperta è all'origine del Progetto JADE (dell' Agenzia Nazionale delle Ricerche Scientifiche di Francia), sviluppato dal 2006 al 2010.

Lo sfruttamento delle cave del Monviso, alta Val Po, tra i 1500 e 2400 m slm, ha consentito il prelievo e la sbozzatura della materia prima usata per la produzione delle grandi asce di pietre verdi che sono circolate in tutta l'Europa occidentale nel corso del quinto e quarto millennio a. C., a distanze considerevoli, 3300 km da ovest a est, dall'Irlanda alla Bulgaria, e più di 2000 km da nord a sud, dalla Danimarca alla Sicilia.

Questo mostra ripercorre la scoperta delle cave di pietra verde delle Alpi, gli standard di produzione delle asce socialmente valorizzate nelle popolazioni dell'Europa preistorica, le modalità del loro trasferimento a lunga distanza, dove le asce con le lame levigate e lucide erano portate negli eventi sociali, quali oggetti di prestigio e di rango utilizzati dalle élite nel corso di rituali religiosi.

Su scala europea, lo studio di circa 1700 asce di giada delle Alpi Occidentali è in grado di offrire oggi un panorama delle società preistoriche del Neolitico molto diverso da quello che pensavamo di conoscere.

La formulazione di miti e di oggetti simbolici di giada sono elementi che hanno permesso di fondare una forma teocratica di potere che ha trovato la sua migliore espressione tra le popolazioni preistoriche della Bretagna, attorno al Golfo di Morbihan, dove cominciavano ad allinearsi tumuli giganti e stele monumentali, a partire dalla metà del V millennio a. C.

La circolazione commerciale delle giade alpine del Monviso appare quindi come un fenomeno straordinario e di ampiezza continentale insospettata, nelle società gerarchiche e stratificate della preistoria, dove Varna a est e il golfo di Morbihan a ovest sembrano essere i due poli di dinamiche sociali che hanno animato l'Europa nel corso del V e IV millennio a. C.

Commenti

    Tutte le location di Torino

    Per mangiare in zona:

    Tutti i Ristoranti di Torino