Palazzo Madama: in mostra Andrea Mantegna, genio del Rinascimento italiano

Da dicembre a maggio

Il Cristo Morto di Mantegna

Andrea Mantegna sarà il protagonista assoluto della stagione artistica torinese 2019/2020. I lavori di uno dei più importanti artisti del Rinascimento italiano verranno esposte nelle sale monumentali di Palazzo Madama dal 12 dicembre al 4 maggio: oltre un centinaio di opere provenienti da alcune tra le più grandi collezioni del mondo, dal Louvre di Parigi al Metropolitan Museum di New York, dallo Staatliche Museum di Berlino al Liechtenstein Museum di Vienna. La mostra è promossa dalla Fondazione Torino Musei e da Intesa Sanpaolo e organizzata da Civita Mostre e Musei.

Un percorso artistico - ben suddiviso per evidenziare i momenti salienti della sua carriera tra Padova e Mantova - che parte dal periodo giovanile, ancora acerbo ma già prodiglioso, fino al suo ruolo ormai maturo presso la corte dei Gonzaga. Un vero e proprio "viaggio" in sei sezioni nella passione di Mantegna per l'antichità classica e nelle sue sperimentazioni moderne nella resa della figura umana, dove la prospettiva viene usata per dare monumentalità ai personaggi, che partirà già dalla Corte Medievale di Palazzo Madama da un interessante apparato multimediale. Per i visitatori si tratterà di un'esperienza immersiva nella vita e nelle opere dell'artista, anche in quelle che per ragioni conservative non potranno essere esposte in mostra. 

Il piano nobile di Palazzo Madama accoglierà invece i veri e propri capolavori: tra tutti spiccherà sicuramente il grande affresco che viene dalla Cappella Ovetari, appena restaurato e sopravvissuto al bombaramento della Seconda Guerra Mondiale. E ancora lunetta con Sant’Antonio e San Bernardino da Siena proveniente dal Museo Antoniano di Padova. Ad arricchire la mostra, curata da da Sandrina Bandera e Howard Burns, diverse opere di alcuni tra i maggiori artisti del periodo nell'Italia settentrionale che a Mantegna in qualche modo erano legati: da Paolo Uccello ad Antonello da Messina, da Donatello a Pisanello, da Correggio a Giovanni Bellini. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento