Moncalieri, si accende il ponte sul Po: l’allestimento è unico

Protagonista il ponte dei Cavalieri Templari. Da domenica 18 dicembre 2016 a martedì 31 gennaio 2017

Il ponte dei Cavalieri Templari

Illuminare ponti come atto politico e gesto simbolico contro i troppi muri che si innalzano nel mondo. Illuminare ponti per sostenere la necessità di superare i conflitti, creare legami e occasioni di incontro e confronto, lanciarsi di là dall’ostacolo, spingersi verso l'oltre e l'altro, nella volontà di unire e non dividere.

È il forte e attuale messaggio dell'allestimento luminoso The Bridge-Builders che a Moncalieri da domenica 18 dicembre 2016 a martedì 31 gennaio 2017 vestirà di luci il ponte dei Cavalieri Templari (o di San Giovanni), edificato proprio dai Templari nel 1255 per unire le due sponde del fiume Po. 

Formato da cinque imponenti arcate in pietra, da sempre nodo strategico nella comunicazione fluviale e stradale di Moncalieri, il ponte dei Cavalieri Templari sarà per la prima volta illuminato in tutta la sua superficie. Dai parapetti cascate di stalattiti di luci a led bianchi avvolgeranno le arcate, ricoprendo il ponte di una luce cangiante in mille sfumature di colore e forma.

La struttura si mostrerà così come un rosario di luci fiabesche, il cui riflesso sull'acqua farà brillare il fiume Po di nuovi bagliori. Sagome di cicogne illuminate di blu saranno chiamate a rappresentare simbolicamente le migrazioni e al contempo esprimeranno buon auspicio, fortuna, fertilità e l’inizio di una nuova vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA SPETTACOLARE INAUGURAZIONE >>>

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Pane, olio e altri beni primari con i prezzi gonfiati del 200%: denunciato titolare

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Il virus si è portato via Franco il Baffo: la cittadina in lacrime per lo storico vigile, politico e sportivo

  • Coronavirus, nuova stretta della Regione: chiusi uffici pubblici e studi professionali fino al 3 aprile

Torna su
TorinoToday è in caricamento