"Il Giardino dei Ciliegi" di Anton Cechov al Teatro Astra

Da giovedì 13 a domenica 16 febbraio al Teatro Astra di Torino "Il Giardino dei Ciliegie" produzione TPE. Alessandro Serra rilegge il capolavoro di Anton Čechov. Clamoroso Premio Ubu 2017 per Macbettu, il Macbeth riscritto in sardo, ora divenuto uno spettacolo cult che viaggia per il mondo, già ospite al Festival delle Colline Torinesi nel 2018, Alessandro Serra, col suo talento visionario, ha conquistato il pubblico del TPE con Frame, trasposizione teatrale dei quadri di Edward Hopper. Rilegge ora Il giardino dei ciliegi di Anton Čechov.

Rappresentato nel gennaio 1904 con la regia di Konstantin Stanislavskij, è il capolavoro che apre il ‘900 e ne anticipa i tratti salienti: le grandi dittature, il capitalismo, la distruzione della natura in nome dello sviluppo. Serra ci parla di «una partitura per anime in cui i dialoghi sono monologhi interiori che si intrecciano e si attraversano. Un unico respiro, un’unica voce».

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Prendifiato", danza e scienza a favore della ricerca sulla fibrosi cistica

    • 18 aprile 2020
    • Teatro Superga
  • "Turandò", una reinterpretazione moderna della Turandot al Teatro Superga

    • 24 aprile 2020
    • Teatro Superga
  • "Insopportabilmente donna", Tess Masazza al Teatro Colosseo

    • 27 aprile 2020
    • Teatro Colosseo

I più visti

  • Visite animate e gratuite a Palazzo Cisterna: il calendario del 2020

    • Gratis
    • dal 18 gennaio al 19 dicembre 2020
    • Palazzo Cisterna
  • I grandi paraventi giapponesi in mostra al Mao

    • dal 30 luglio 2019 al 27 luglio 2020
    • MAO Museo d’Arte Orientale
  • Libri e antichi giochi dai mille volti in mostra a Palazzo Barolo

    • dal 3 dicembre 2019 al 30 giugno 2020
    • Palazzo Barolo - MUSLI
  • Sagra del Torcetto e Fiera Enogastronomica ad Agliè

    • dal 18 al 19 aprile 2020
    • centro cittadino
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TorinoToday è in caricamento