La transumanza a Pont Canavese

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Giunta al quarto anno, la Transumanza di Pont Canavese è una tradizione nella tradizione. Il 4 e 5 ottobre si rinnoverà a Pont Canavese e lungo le Valli Orco e Soana.

L'attenzione è la stessa, focalizzare l'interesse della gente sulle antiche tradizioni dell'Alto Canavese, sulla vita dei pastori in alpeggio e la valorizzazione dei prodotti tipici del territorio.

Partendo dai più piccoli.

A loro è, infatti, dedicato il laboratorio creativo/musicale del sabato "Suono, musica e colori". Si tratta di esplorare i canti tradizionali piemontesi stimolando la fantasia dei bambini e la loro creatività con disegni e colori. Come "ricompensa" verrà offerta una merenda con i prodotti del Marchio Qualità Gran Paradiso. Inoltre, nella giornata di domenica, molte sono le iniziative per farli divertire e avvicinare al mondo degli animali: ci saranno dimostrazione di mungitura, passeggiate a cavallo di asinelli oppure in carrozza, un gran parco giochi fatto di fieno ed una piccola caccia al tesoro. Tutto questo mentre durante tutto l'arco della domenica passeranno le mandrie di ritorno dagli alpeggi estivi.

Ma la transumanza non è solo questo.

Guarda anche altrove, verso altre vallate che vivono il problema dello spopolamento, della mancanza di alpeggi e, a volte, di fiducia nel futuro. "Il vento fa il suo giro", pluripremiata pellicola di Giorgio Diritti, parla proprio della vita di Philippe e sua moglie che, trasferitisi dalla Francia nella valle Maira, vivono di pastorizia e cercando di raggiungere quel difficile equilibrio con le cose del mondo e con gli anziani abitanti del posto (sabato 4, ore 21:00 Salone Polivalente).

La Transumanza è anche Alto Canavese.

Quest'anno tutto il territorio è coinvolto grazie ai pacchetti turistici che sono stati pensati per accogliere i visitatori e far vedere loro i "Luoghi della Transumanza". Con la collaborazione del Consorzio degli Operatori Turistici delle Valli del Canavese, infatti, sarà possibile seguire le attività e le iniziative pensate per quattro diversi pacchetti e soggiornare a Ceresole Reale oppure a Frassinetto oppure scegliere di pernottare a Pont Canavese. Tutti i programmi dettagliati con le modalità di prenotazione su www.latransumanza.it.

Infine, la domenica tutti a Pont Canavese ad assistere al passaggio delle mandrie annunciate dai rudun che risuoneranno a festa dalle montagne fino a valle. Il cuore del paese sarà gremito: il mercatino dei formaggi di alpeggio in piazza, mostre e musei aperti, balli occitani e piatti tipici a base di polenta per rifocillarsi.

La Transumanza è tutto questo, fatta di molti ingredienti, ciascuno fondamentale per mantenere vivo e forte l'interesse e la passione per la montagna e le sue tradizioni.

Programma dettagliato, orari e info su www.latransumanza.it

I più letti
Torna su
TorinoToday è in caricamento