La festa dedicata all'orto a Casa Lajolo

A Casa Lajolo, nell’ultimo fine settimana d’estate, ci si prepara ad accogliere l’autunno con una festa dedicata all’orto della dimora storica piossaschese, con un occhio di riguardo al suo frutteto. Saranno quattro le mostre allestite per l’occasione: una mostra pomologica con campioni di frutti antichi provenienti da diverse regioni italiane, una di uve piemontesi catalogate dall’Università di Torino, una di campioni di frutti realizzati con la tecnica della ceroplastica, ideata nella prima metà dell’Ottocento dal modellatore torinese Francesco Garnier Valletti, infine una su “Piante cibo del mondo: 15 agronomi innovatori europei dal ‘500 ad oggi”, gentilmente messa a disposizione dalla manifestazione Murabilia di Lucca (una delle più importanti mostre-mercato di giardinaggio fatte in Italia). Non mancheranno gli ospiti.

Domenica 16 settembre il noto maestro giardiniere Carlo Pagani (spesso ospite di importanti talk show televisivi), sarà a disposizione dei visitatori per consulenze e consigli di frutticoltura amatoriale. Interverrano anche Paola Costanzo, conservatrice del Museo della frutta Garnier Valletti di Torino, che presenterà l’attività, ormai più che decennale, dell’unico museo italiano interamente dedicato alla frutta, l’agronoma Elena Accati, Davide Furno, designer ed esperto di ceroplastica, Paolo Parlamento che ha importato in Italia la costruzione degli “hotel per insetti”, l’ Associazione Studio ArteNa con i suoi laboratori per bambini, la giornalista “green” Mimma Pallavicini e Maria Cristina Pasquali, fiduciaria Slow Food per il Lago Maggiore e il Verbano, Pietro Piccarolo, presidente dell’Accademia di Agricoltura di Torino e dell’Accademia dei Georgofili di Firenze, le due scrittrici Emanuela Canali e Patrizia Mezzanzanica, che pubblicano insieme sotto lo psedonimo di Camilla Dell’Orto Necchi.

In collaborazione con il Comune di Piossasco all’interno della rassegna Il Borgo Risuona, si terrà lo spettacolo “Il Giardiniere del Re, antiche favole e leggende in giardino”, con Pasquale Buonarota e Alessandro Pisci, della Casa Teatro Ragazzi e Giovani di Torino. Si potrà anche assistere in diretta alla torchiatura delle mele antiche. I visitatori saranno invitati a una degustazione guidata di frutta di stagione di varietà tradizionali del Piemonte. Al termine della Festa degli Orti verrà piantato un pero antico piemontese che rimarrà come ricordo all’interno del frutteto di Casa Lajolo.

“Vogliamo proseguire nello sforzo di aprire sempre di più Casa Lajolo al territorio - afferma Alberto De Vecchi Lajolo, proprietario della Villa e presidente della Fondazione Casa Lajolo - Il 2018 per noi è stato un anno di svolta. Le aperture sono state numerose, il pubblico ha risposto con entusiamo, ora ci prepariamo a chiudere l’autunno in crescendo e preparare un 2019 ancora più ambizioso”. La domenica, dalle ore 15 alle 18, l’ Associazione Corona Verde di San Vito organizza gratuitamente visite guidate e una rappresentazione storica in costume all’interno del Borgo e ai Castelli.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Escursioni, potrebbe interessarti

  • "Torino noir", un viaggio nell'anima oscura della città

    • dal 8 marzo al 31 dicembre 2019
    • Torino Noir
  • Torino Magica, alla scoperta della tradizione esoterica della città

    • dal 21 marzo al 31 dicembre 2019
    • Torino
  • Escursioni d'autunno: treni storici da Torino alla Valle Tanaro

    • dal 15 settembre al 8 dicembre 2019
    • Stazione Porta Nuova

I più visti

  • "Torino noir", un viaggio nell'anima oscura della città

    • dal 8 marzo al 31 dicembre 2019
    • Torino Noir
  • Torino Magica, alla scoperta della tradizione esoterica della città

    • dal 21 marzo al 31 dicembre 2019
    • Torino
  • Torino Sotterranea Tour, un itinerario emozionante

    • dal 26 luglio al 30 dicembre 2019
    • Torino
  • Escursioni d'autunno: treni storici da Torino alla Valle Tanaro

    • dal 15 settembre al 8 dicembre 2019
    • Stazione Porta Nuova
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TorinoToday è in caricamento