Anche i musei ripartono: cosa fare a Torino e dintorni il 2 giugno, Festa della Repubblica

All'Egizio l'ingresso è gratis ma su prenotazione; riaprono anche i Musei Reali e la Reggia di Venaria con la mostra sul Barocco

Mentre alcuni hanno già aperto in via sperimentale lo scorso 18 maggio, il 2 giugno, Festa della Repubblica, molti altri musei torinesi riapriranno in totale sicurezza. Sarà quindi una giornata, dopo tante settimane di lockdown dovute all'emergenza sanitaria, da dedicare all'arte e alla cultura. Sarà un’occasione per il turismo di prossimità, i cittadini e i residenti di apprezzare nuovamente le ricchezze museali del territorio. Un nuovo inizio insomma, il tutto nell'ambito delle normative per evitare i contagi: ambienti sanificati, ingressi contingentati, prenotazioni online (vivamente consigliate), percorsi studiati ad hoc per garantire il giusto distanziamento e in alcune strutture, rilevamento della temperatura.   

“Martedì prossimo – ha dichiarato Francesca Leon, assessora alla Cultura della Città di Torino - la maggior parte dei nostri Musei riaprirà. Il 2 giugno è una giornata simbolica per il nostro Paese e siamo felici che i cittadini possano tornare ad appropriarsi degli spazi della cultura, in sicurezza e con regole chiare e condivise. Si tratta di un graduale ritorno alla ‘normalità’ che, anche se non sarà la stessa di prima ci permetterà di riappropriarci della città e della quotidianità”. 

Le riaperture

Riapre il Museo Egizio, con prenotazione obbligatoria, che per il 2 giugno offre l'ingresso gratuito e poi ancora, i Musei Reali, il Museo del Risorgimento, il Musli, il Mauto e il Museo del Cinema. Intanto, hanno già aperto, nei giorni scorsi, le loro porte al pubblico la Biblioteca Reale, Camera, il Museo A come Ambiente e fuori città, il Castello di Rivoli. La

Fondazione Musei ha riaperto con Palazzo Madama, ma ha ritenuto opportuno posticipare di alcuni giorni l’apertura della GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea e del MAO Museo d’Arte Orientale, per completare nel dettaglio l’adeguamento dei musei alle prescrizioni imposte dall’emergenza Covid-19, nel pieno e completo rispetto delle linee guida contenute nel DPCM del 17 maggio 2020.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fuori Torino, la Reggia di Venaria - dopo l'apertura dei giardini - riparte alla grande con la mostra "Sfida al Barocco". Inoltre, si può approfittare del giorno di festa, per visitare castelli e dimore storiche che nel frattempo sono tornati fruibili ai visitatori: la Palazzina di Caccia di Stupinigi, il Castello di Masino e il Castello di Miradolo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Il coronavirus si porta via il mago della scientifica a soli 60 anni: polizia in lutto

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

  • Mezzi pubblici: quattro ore di sciopero in arrivo, disagi per gli utenti

Torna su
TorinoToday è in caricamento